Ricerca  
venerdì 22 agosto 2014 ..:: Home ::.. Registrazione  Login

Portale SRM - Science and Religion in Media

sito web in aggiornamento

logoupra.gif

logomasterscienzafededeflowres.JPG

logostoq.jpg

DescriptionCollaborationsContacts

Immagini, video, e testi SRM, tranne quando di terze parti, sono pubblicabili, solo parzialmente, previ credits e accordi con SRM, contattando pcentofanti@gmail.com

SRM Images, video and texts, when are not from external resources, can be published, only partially, with credits and agreements with SRM itself, contacting  pcentofanti@gmail.com

Altri domini simili ad SRM, all'infuori dei siti www.srmedia.org, www.srmedia.info, e dei blogs www.srmediait.blogspot.com e connessi, non sono assolutamente collegati al presente progetto
 Hawking: Creazione senza Dio ?
Stephen Hawking.jpg
La tesi del prof. Stephen Hawking è alla base, sembra, del suo ultimo libro, The Grand Design, che però non abbiamo ancora avuto modo di leggere e recensire.
Una tesi che ha suscitato scalpore non solo perchè Hawking era sembrato a volte vicino a ipotesi quantomeno possibiliste sulla non spiegabilità, in termini puramente fisici, dell'universo, dell'essere umano e della realtà, anche biologica che lo circonda, ma sicuramente perchè le affermazioni di uno scienziato autorevole come lui, quando sembra parlare esclusivamente dal proprio punto di vista professionale, non sono mai senza esiti e senza attenzione. E una possibile spiegazione scientifica della non esistenza di Dio non può non essere uno scoop. Anzi Lo Scoop. Tanto quanto  lo sarebbe poter dimostrare  al contrario scientificamente la sua esistenza.
Il punto però è proprio questo: l'impossibilità non solo logico concettuale (se Dio fosse comprensibile dalla mente dall'uomo, non sarebbe Dio) ma proprio scientifica, di una tale "scoperta". ... leggi tutto, SRM
di Paolo Centofanti,
Direttore SRM

  

 “Una fede che riparta dall'uomo”
In articolo sul Sole 24 Ore, il prof. Ugo Amaldi traccia un'analisi delle reazioni alla decisione di Papa Benedetto XVI di istituire il Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione e di nominarne presidente mons. Rino Fisichella, arcivescovo e già Presidente della Pontificia Accademia e Rettore della Pontificia Università Lateranense.

“Naturalismo, nichilismo e relativismo – spiega Amaldi citando anche un recente articolo di Mons. Bruno Forte - sono tre facce di una stessa concezione”. È però il naturalismo  ... leggi tutto, SRM

  

 Gliese 581g: simile alla Terra ?

L'interesse per possibili forme di vita extraterrestre, alla base di progetti di ricerca di segnali di comunicazione provenienti da altre galassie, e di sistemi solari e pianeti adatti ad ospitare esseri viventi, da sempre molto risalto a scoperte astronomiche o radioastronomiche che sembrino confermare, anche lontanamente, la possibilità che gli esseri umani non siano soli nell'universo.

Ma la scoperta realizzata dall'Università di California a Santa Cruz e dal Carnegie Institution di Washington, analizzando i dati rilevati dal Keck Observatory delle Hawaii, sembra andare al di la dei risultati ottenuti finora: Gliese 581g, a circa 20 anni luce dalla terra ... leggi tutto, SRM


  

 Database foto/video
DSC_0339 lowres.JPG
Per coloro che volessero immagini o video, sia pubblicati nel sito SRM che inediti, a fini editoriali, didattici, scientifici; per chi volesse segnalre o pubblicare eventi, immagini e notizie:
pcentofanti@gmail.com

  

 SRM Video - You Tube

Conferenza stampa (10.02.2009) per lo STOQ Congress 2009, intervento di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi link

Link  altri video, canale video


  

 I Templari e la Sindone

DSC_0074 lowres.JPGNuove ipotesi sul percorso e le vicende che avrebbero portato la Sindone fino ai nostri giorni.
Uno studio di Barbara Frale, ricercatrice e Officiale dell'Archivio Segreto Vaticano, seguendo le ipotesi formulate per primo nel 1978 dallo storico di Oxford Ian Wilson, porterebbe nuovi elementi a sostegno dell'ipotesi che siano stati i cavalieri Templari a custodire la Sindone nel periodo in cui non se ne hanno notizie storiche, dal 1204 al 1350 circa.
Questo spiegherebbe anche le ragioni per cui i cavalieri sarebbero stati accusati di adorare un misterioso "idolo barbuto" (il "Bafometto") che in realtà, secondo la Frale, potrebbe essere  stato il volto di Gesù impresso nel telo. Lo studio, con il titolo I Templari e la Sindone di Cristo, sarà pubblicato in primavera da Il Mulino.
Link  SRM (cortesia Osservatore Romano)


  

 Sir John Marks Templeton

sirjohntempletonqueenelizabethii.jpgL'8 luglio 2008, all'età di 95 anni, è scomparso Sir John Marks Templeton, finanziere, imprenditore e filantropo, autore di numerosi libri, e fondatore della John Templeton Foundation, con la quale per trent'anni ha sostenuto la ricerca sulla scienza, la religione e il significato della vita.
Nel 1972 aveva istituito il Templeton Prize, destinato a premiare ogni anno i più importanti lavori di studio e ricerca sulla dimensione spirituale dell'esistenza umana, e sul rapporto tra scienza e religione.  ...  Link  SRM  -  John Templeton Foundation - The New York Times  
foto John Templeton Foundation

  

 Altre News


Chi orienta la scienza
Il Card. Camillo Ruini all'apertura del nono Forum del Progetto culturale promosso dalla Chiesa italiana

Quell'indomabile «caval berbero»
Mons. Gianfranco Ravasi su Galileo Galilei; L'Osservatore Romano


Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio

"Il Big Bang e Darwin? Non possono bastare"
Il Nobel Arno Penzias su La Stampa

Per il prof. Nicola Cabibbo: “la meccanica quantistica è il campo ideale in cui dialogare con i teologi"
La Stampa

Un nuovo punto di partenza tra evoluzione e creazione ?

Il Convegno STOQ Biological Evolution. Facts and Theories
 
Darwin meglio dei suoi nipotini
Mons. Fiorenzo Facchini su Avvenire

Teorie evolutive e Creazione: un nuovo punto di partenza ?
Il Convegno STOQ "Evoluzione Biologica. Fatti e Teorie", presso la Pontificia Università Gregoriana

Galileo. il perspicillo e il messaggio del cielo

La nuova edizione del Sidereus Nuncius
da L'Osservatore Romano, 7 marzo 2009

Vita extraterrestre: le prospettive dell'astrobiologia
Intervista all'astrofisico Costantino Sigismondi

Ravasi: un forte legame tra l'astronomia e la religione
Conferenza stampa di presentazione delle iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Il problema non è la teoria ma l'ideologia
P. Marc Leclerc sull'Osservatore Romano

Ludovico Galleni: l'evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera
Intervista di Paolo Centofanti, SRM; parte 2

Il "caso Galileo" occasione di dialogo
da L'Osservatore Romano, 31 gennaio 2009

Iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Ma la biologia non spiega tutto l'uomo
da L'Osservatore Romano, 1 febbraio 2009

Ludovico Galleni: tra teorie evolutive e fede non c'è incompatibilità
Intervista Prof. Ludovico Galleni, di Paolo Centofanti, SRM; UPRA, 16 gennaio 2009 - parte 1

La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo
da L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo
da  L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

L'agnostico che guardava alla grandiosità della natura
da L'Osservatore Romano,  12 febbraio 2009

Fede e scienza hanno bisogno l'una dell'altra
La conferenza stampa di presentazione del convegno internazionale sull'evoluzione biologica promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura
Marilena Amerise su L'Osservatore Romano

Tempo Universo e Buchi Neri
Conferenza del prof. Costantino Sigismondi, e intervista di Paolo Centofanti, SRM



link  News precedenti


  

 Il "caso" La Sapienza

Il Pontefice e la mancata visita a la Sapienza di Roma
papabenedettoxvi.jpg


  

 Libri
Creazione Creatività 2 lowres.JPGCreazione e creatività scientifica

Di Paul Michael Haffner

Un libro sul rapporto fra la fede cristiana in Dio Creatore e la scienza moderna, in uno studio di frontiera, e con gli obiettivi dichiarati di presentare un commentario filosofico-teologico sugli sviluppi recenti nel campo scientifico, e di offrire una chiave ermeneutica per studiare la relazione fra la visione del cosmo derivata dalla fisica e dalla biologia in relazione alla visione filosofica e teologica del mondo.
Il testo, in base alla metodologia definita per lo studio, è suddiviso in cinque parti.
Nella prima viene offerta un’analisi della storia e della nascita della scienza.
Nella seconda parte vi è una introduzione ai documenti del Magistero Pontificio.
La terza parte propone uno studio del rapporto odierno fra scienza e fede che ha la necessità di essere mediato dal realismo filosofico.
Nella quarta e nella quinta parte è presentata l’analisi di due punti di contatto importanti fra la scienza e la fede: la cosmologia del Big Bang, e le teorie dell’evoluzione.
Link Books

  

 Oltre 2.360 pagine giornaliere
Grazie a tutti coloro che ci leggono, questo mese sono state viste in un giorno oltre 2.360 pagine giornaliere, e per ben 5 volte oltre 2.000.

Anche se non sono sicuramente le statistiche il nostro obiettivo principale, ma l'utilità e la qualità delle informazioni che vi offriamo, speriamo sia una conferma che stiamo lavorando bene per i nostri lettori.

Grazie, da noi per tutti voi

Paolo Centofanti
Direttore SRM - Science and Religion in Media

  

 Fede e scienza al CERN
LHC 1 lowres.JPGNei giorni scorsi una delegazione Vaticana, guidata dal Cardinale Giovanni Lajolo, Governatore della Città del Vaticano, ha visitato il CERN dfi Ginevra, dove sta per partire nuovamente il Progetto LHC (link SRM).

La visita è stata l'opportunità per un vero incontro ufficiale tra scienza e fede. Il Cardinal Laiolo ha potuto anche seguire un corso intensivo in fisica delle particelle, offerto dal prof. Edward Witten (Princeton University) teorico “di frontiera”, impegnato nei tentativi di unificare la teoria delle relatività generale di Albert Einstein con la fisica dei Quanti.    ... leggi tutto, SRM


  

 La bellezza della conoscenza "inutile"
Clicca Qui Per Inserire il tuo Contenuto

  

  Credenti di fronte al materialismo e al secolarismo
da L'Osservatore Romano, 12 luglio 2012

Credenti di fronte al materialismo e al secolarismo


Incontro straordinario del Comitato di collegamento islamico-cattolico

Pubblichiamo il comunicato sull'incontro straordinario del Comitato di collegamento islamico-cattolico, svoltosi in Vaticano il 10 luglio 2012. Il Comitato - istituito nel 1995 dal Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e, da parte musulmana, dall'International Islamic Forum for Dialogue - si riunisce ogni anno. Per l'occasione, 0ltre allo scambio di informazioni e prospettive sullo stato dei rapporti tra le due comunità, viene presentato e discusso un tema di reciproco interesse. Dal 1995 al 2012 sono stati diciassette finora gli incontri promossi. Il comunicato è a firma congiunta del cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, e del professor Hamid bin Ahmad Al-Rifaie, presidente dell'International Islamic Forum for Dialogue.
Il Comitato di collegamento islamico-cattolico, il 10 luglio 2012, corrispondente al 20 Shaban 1433, ha tenuto a Roma un incontro straordinario, presieduto, da parte cattolica, da sua eminenza il cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e, da parte musulmana, dal professor Hamid bin Ahmad Al-Rifaie, presidente del Forum internazionale islamico per il dialogo. I partecipanti si sono scambiati opinioni sulle relazioni tra cristiani e musulmani nella situazione mondiale attuale. Al fine di proseguire le deliberazioni e in continuità con il dialogo, che esiste dal 1995, le due parti hanno concordato quanto segue:
1) Il prossimo incontro del Comitato si terrà a Roma, nella prima settimana di luglio del 2013, corrispondente alla prima settimana di Shaban 1434, per due giornate piene di lavori.
2) Vi parteciperanno otto rappresentanti per parte.
3) Il tema dell'incontro sarà: "Credenti dinanzi al materialismo e al secolarismo"

© L'Osservatore Romano

  

 Sydney punta ancora sulle cellule staminali adulte
Dall'Osservatore Romano, 22 marzo 2012

Dall'arcidiocesi stanziati per la quinta volta nuovi fondi per la ricerca


Sydney punta ancora sulle cellule staminali adulte


SYDNEY, 21. "Un progetto che potrebbe rivoluzionare il trattamento di tutta una serie di malattie e che mette in evidenza una delle meravigliose strade della ricerca che ci viene aperta dalle cellule staminali adulte, nella speranza della guarigione". Con queste parole il cardinale arcivescovo di Sydney, George Pell, ha accompagnato il conferimento da parte dell'arcidiocesi, a due ricercatori, di un sussidio pari a centomila dollari per finanziare un progetto di ricerca sull'uso medico delle cellule staminali adulte, che sono ritenute eticamente accettabili, a differenza dell'uso delle staminali embrionali.

In particolare, il contributo economico è andato a due ricercatori del Royal Prince Alfred Hospital, il professore John Rasko e la dottoressa Janet Macpherson. Esso servirà a sviluppare una ricerca sull'utilizzo delle cellule staminali adulte nell'ambito delle terapie antirigetto dopo i trapianti.

Si tratta del quinto finanziamento promosso dalla Chiesa cattolica. L'ultimo bando era stato aperto nel 2011. La possibilità di utilizzare il finanziamento è strettamente legata al rispetto di precisi parametri, stabiliti nel "Code of Ethical Standards for Catholic Health and Aged Care Services". In particolare occorre rispettare la dignità delle persone e avere come obiettivo costante il servizio al bene comune. Nel testo è anche evidenziato che "la ricerca medica che coinvolge gli embrioni o i feti vivi può essere svolta solo "in vivo" e quando vi è una certezza morale di non causare danni alla vita o all'integrità dell'embrione o del feto". Per la Chiesa - si osserva dall'arcidiocesi di Sydney - l'uso di embrioni in eccedenza per ricerche scientifiche costituisce un atto orientato alla distruzione della vita, anche se si tratta appunto di embrioni che non hanno possibilità di essere impiantati. La ricerca sulle staminali embrionali, che comporta evidenti problemi di carattere etico non presenta, dal punto di vista dell'applicazione terapeutica, nessun vantaggio dimostrato rispetto a quella sulle staminali adulte, che non suscita gli stessi interrogativi morali.


Il cardinale Pell ha inoltre rivolto auguri di successo ai due ricercatori, sottolineando l'innovazione del loro percorso di ricerca. Il professore Rasko è responsabile del Department of Cell and Molecular Therapies, mentre anche la dottoressa Macpherson collabora allo medesima struttura. Nel ringraziare, il docente ha sottolineato che "sappiamo che le persone sono alla ricerca di risposte e i trattamenti di cura sono il nostro obiettivo".


In una dichiarazione del 2007, i vescovi del Paese avevano, fra l'altro, evidenziato che "le questioni più profonde sono sollevate dalla creazione e dalla deliberata distruzione di embrioni umani per la ricerca sulle cellule staminali". La Chiesa cattolica, si aggiunge, "non si oppone alla ricerca sulle staminali. Al contrario, sosteniamo con vigore la ricerca sulle cellule staminali adulte, così come su quelle derivate dal sangue del cordone ombelicale". La Chiesa, si conclude, "sostiene la ricerca etica sulle cellule staminali attraverso i suoi istituti di ricerca, i servizi sanitari, gli ospedali e i professionisti del settore sanitario".


Dal 2003 - spiegano dall'arcidiocesi - sono aumentate in maniera considerevole le domande da parte dei ricercatori australiani per ottenere sovvenzioni a sostegno della ricerca sulle cellule staminali adulte.


Questi finanziamenti hanno aiutato diversi team di ricerca a capire la biologia delle cellule staminali adulte e la loro applicazione clinica nelle persone con lesioni del midollo spinale, con disturbi cerebrali, malattie come la schizofrenia, il morbo di Parkinson, malattia del motoneurone, sclerosi multipla e varie forme di cancro. L'obiettivo finale è che la medicina rigenerativa possa utilizzare le cellule staminali del paziente stesso per una terapia a lungo termine.


© L'Osservatore Romano 22 marzo 2012


  

 Con un'intelligenza che non teme se stessa Riduci
Con un'intelligenza che non teme se stessa

Teologia naturale e ateismo a confronto


da L'Osservatore Romano, 23 novembre 2011

Dal 22 al 24 novembre l'Istituto di ricerca della non credenza e delle culture (Pontificia Università Urbaniana) sarà la sede di tre lezioni pubbliche del filosofo Richard Swinburne sulla teologia naturale e il confronto tra credenti e non credenti. Il direttore dell'istituto anticipa e sintetizza per il nostro giornale il tema proposto.

di ARDIAN NDRECA

Pontificia Università Urbaniana

Il problema di Dio ha interessato da sempre i non credenti, così come il fenomeno della non credenza è diventato dall'inizio un problema teologico. Ambedue costituiscono delle ricerche, una di Dio, l'altra della sua assenza. Molto spesso la cancellazione di Dio dentro di noi, per andare "al di là del bene e del male", si è dimostrato un compito arduo e non sempre avallato dalla ragione.

leggi tutto ...

 Stampa   

 Prossimi Eventi

The Origin of the Universe: what modern cosmology tells us about our place in the Universe

STOQ Lecture 2010 del prof. John David Barrow, Cambridge University, cosmologo e Premio Templeton 2006.
L'evento è presieduto dal Cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, e vede la partecipazione, in risposta al prof. Barrow, del prof. padre José Gabriel Funes S.J., direttore della Specola Vaticana. Moderatore, il prof. Piero Benvenuti, Agenzia Spaziale Italiana – ASI.
Venerdi 10 Dicembre 2010, dalle ore 18.00, presso l'Auditorium San Pio X, in via della Conciliazione n. 5
Per informazioni: Pontificio Consiglio della Cultura - STOQ Project;
tel.: +39-0669893811; fax: +39-06-69897368;
info@stoq.va
Link
eventoSTOQ Project


Sulle tracce dell'evoluzione umana: ominoidi, ominidi, umani

Conferenza del prof. Giorgio Manzi (Università di Roma La Sapienza), per il modulo Evoluzione e Creazione del Master in Scienza e Fede
Martedi 14 dicembre 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40
Link conferenza
Master in Scienza e Fede


Galileo, scienziato e credente

Conferenza di Mons. Melchor Sánchez de Toca (Vaticano), per il modulo Scienziati e Credenti del Master in Scienza e Fede
Martedi 21 dicembre 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40
Link
Master in Scienza e Fede


  

 Fede e ragione nel pensiero ebraico-cristiano-islamico medievale
Il convegno Internazionale che si è svolto all'Istituto Pontificio Notre Dame di Gerusalemme il 6 e 7 dicembre 2010, ha visto la partecipazione di Mons. Melchor Sánchez de Toca (PCC), P. Pedro Barrajón, LC. (APRA), Carmelo Pandolfi (APRA), Guido Traversa (UER-APRA), Renata Salvarani (UER), Andreu Rocha Scarpetta (U. Abat Oliva), Graziano Perillo (UPS), P. Giovanni Boer, I.C.M.S. (APRA), P. Rafael Pascual, LC. (APRA), Miriam Goldstein (Hebrew University of Jerusalem).

L'evento era organizzato da Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Facoltà di Filosofia, Istituto Scienza e Fede, Istituto Pontificio Notre Dame di Gerusalemme.
Pubblichiamo il comunicato stampa (cortesia P. Rafael Pascual LC)

Link evento - comunicato stampa

  

 Se qualcuno respira arsenico
di José G. Funes   da L'Osservatore Romano, 5 dicembre 2010

Le domande sulla vita nell'universo

L'astrofisica è una scienza che riserva sempre sorprese. La ricerca esige uno sforzo quotidiano, spesso nascosto, ma non di rado viene premiata con risultati significativi. Questa settimana i media hanno riferito di scoperte che senza dubbio provocheranno molte domande e apriranno nuovi filoni di studio.
La prima riguarda le "nane rosse", stelle piccole (30 per cento della massa del nostro sole) e di scarsa brillantezza. Pieter van Dokkum, della Yale University, e Charlie Conroy, dello Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, hanno pubblicato su "Nature" ... leggi tutto

  

 Prossimi eventi
Darwin e l'evoluzionismo

Conferenza del Prof. Carlo Cirotto (Università di Perugia), per il modulo Evoluzione e creazione del Master in Scienza e Fede
Martedì 7 dicembre 2010,  dalle ore 17.10 alle ore 18.40
Aula Magna (2º piano) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Link conferenza

  

 Evandro Agazzi: scienza e teologia non possono uscire dai propri ambiti, possono solo dialogare

Il prof. Agazzi lo ha spiegato nella conferenza tenuta a Roma il 24 novembre scorso per il Master in Scienza e Fede, nell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Dobbiamo evitare l'idea “che la scienza sia capace di risolvere tutti i problemi umani”, ha affermato, e soprattutto che sia in grado di provare l'esistenza o non esistenza di Dio, e di dare quindi alla fede basi empiriche per confermarla o per negarle validità oggettiva e razionale.
Ma la ricerca scientifica non ci offre certezze nemmeno per la conoscenza del mondo fisico; così, se “il positivismo poteva ancora illudersi che la scienza desse delle conoscenze assolutamente certe, definitive, irrevocabili”, da Popper in poi la filosofia, insieme alla non definitività dei risultati empirici, ... leggi tutto


  

 Eventi recenti

Plant images on the Shroud of Turin

L'Istituto Scienza e Fede, con la collaborazione di Othonia, organizza questa conferenza del prof. Avinoam Danin (Università Ebraica di Gerusalemme), nell'ambito del programma del Diploma in Studi Sindonici, attivato quest'anno presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.
Lunedì 29 novembre 2010, dalle ore 17.30 alle ore 19.00 presso l'Aula C201 (2° piano) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
Link conferenza - Diploma in Studi Sindonici


Francesco Faà di Bruno, uomo di scienza e di fede

Conferenza della prof.ssa Livia Giacardi (Università di Torino) per il modulo Scienziati e credenti del Master in Scienza e Fede.
Martedi 30 novembre 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40, presso l'Aula Magna (2º piano) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.
Via degli Aldobrandeschi, 190 - 00163 Roma
Link
conferenza


  

 Il ruolo della filosofia nel dialogo Scienza-Fede

Conferenza speciale del prof. Evandro Agazzi (Università di Genova, Università di Friburgo) per il Master in Scienza e Fede.

Fisico e filosofo, il prof. Agazzi è stato professore di Filosofia della Scienza presso l'Università di Genova e titolare della cattedra di Antropologia Filosofica, Filosofia della scienza e Filosofia della natura presso l'Università di Fribourg in Svizzera; è Presidente dell'Académie Internationale de Philosophie des Sciences e dell'Institut International de Philosophie, e membro del Comitato Nazionale Italiano di Bioetica.

Mercoledì 24 novembre 2010, dalle ore 15:30 alle ore 17:00, presso l'Aula Master dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Via degli Aldobradeschi, 190 - 00163 Roma

Link conferenzaMaster in Scienza e Fede


  

 Fede e studi scientifici al Collegio Romano

Conferenza del prof. Luigi Iafrate (CRA - CMA, Roma) per il modulo Scienziati e credenti del Master in Scienza e Fede.

Martedì 23 novembre 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40,

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum – Aula Magna (2º piano)

Via degli Aldobrandeschi, 190 - 00163 Roma

Link conferenzaMaster in Scienza e Fede


  

 La Sindone: icona o reliquia, ci rimanda comunque all'immagine di Cristo
Lo ha spiegato il prof. Gian Maria Zaccone, Vicedirettore del Centro Internazionale di Sindonologia e Direttore Scientifico del Museo della Sindone, durante la lezione inaugurale del corso di Storia della Sindone, nell'ambito del Diploma in Studi Sindonici attivato quest'anno dall'Istituto Scienza e Fede presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Prima di tutto, ha spiegato Zaccone, “se la Sindone non contenesse un'immagine, e se questa immagine non ci rimandasse immediatamente alla figura di Cristo, che interesse avrebbe ?” E probabilmente “non vi sarebbe stata tanta attenzione e tanti studi nei suoi confronti”. ... leggi tutto, SRM


  

 Possiamo misurare la coscienza ?
In un articolo sul Corriere della Sera, il prof. Massimo Piattelli Palmarini analizza il lavoro del prof. Giulio Tononi, neuropsichiatra, che “si prefigge di realizzare” ciò che “può essere riassunto in una sola, strana, parola: un coscienziometro”, ovvero una sorta di “macchinetta che misura il grado di coscienza in un soggetto umano. Zero per cento è assoluta assenza di ogni coscienza, 100% lo stato di coscienza pieno, quello in cui sono io che adesso sto scrivendo e quello ... leggi tutto, SRM

  

 NASA: ha trent'anni il più giovane buco nero
La scoperta, realizzata tramite il Chandra X-ray Observatory, il satellite NASA Swift, l'XMM-Newton dell'Agenzia Spaziale Europea e l'osservatorio tedesco ROSAT, è stata annunciata a Washington in una conferenza stampa il 15 novembre scorso.
L'oggetto spaziale è il residuo della supernova SN 1979C, una stella nella galassia M100, che dista approssimativamente 50 milioni di anni luce dal nostro pianeta.
Il responsabile del progetto, Daniel Patnaude ... leggi tutto

  

 Per Mons. Gianfranco Ravasi la scienza e la religione si muovono su due itinerari paralleli

Mentre nel passato, soprattutto in regimi totalitari avversi al cristianesimo, “si considerava la religione come una sorta di reperto del [...] passato culturale” e “si riteneva invece la scienza l’unica espressione”, oggi abbiamo una nuova visione: quella di “due percorsi paralleli: l’itinerario della fede, della teologia, e l’itinerario della scienza. Il primo cerca di trovare il fondamento della realtà, il fondamento profondo, segreto, il senso della realtà; l’altro, invece, cerca di spiegare il fenomeno, la scena, l’evoluzione dei dati, delle realtà che sono nell’interno del mondo e dell’uomo stesso”.
Link
SRMSTOQ ProjectRadio Vaticana


  

 Papa Benedetto XVI: gli scienziati non creano il mondo, cercano di comprenderlo

Nel suo intervento all'Assemblea Plenaria della Pontificia Accademia delle Scienze, che si è svolta dal 28 ottobre al 1 novembre scorsi sul tema L'eredità scientifica del XX secolo, il Santo Padre, dopo aver ricordato lo scomparso presidente, il prof. Nicola Cabibbo, ha sottolineato che, sebbene “la storia della scienza nel ventesimo secolo è segnata da indubbie conquiste e da grandi progressi”, la sua immagine “è a volte caratterizzata in modo diverso, da due elementi estremi”, cioè: “come una panacea, dimostrata dai risultati importanti del secolo scorso”, oppure come un qualcosa da temere “a causa di certi sviluppi che fanno riflettere, come la costruzione e l'uso terrificante di armi nucleari”.

Non è questa la realtà della scienza, ha spiegato Papa Benedetto XVI, né essa va erroneamente vista in contrapposizione con la religione, ... leggi tutto


  

 Dal satellite Planck uno sguardo nuovo sull'universo

da L'Osservatore Romano, 27 ottobre 2010


I risultati del progetto dell'Agenzia Spaziale Europea evidenziano l'inadeguatezza dei tradizionali modelli fisico-razionali del cosmo

di Piero Benvenuti, Università di Padova

Il profondo legame, naturalmente religioso, che unisce l'uomo al cielo stellato affonda le sue radici nelle origini stesse dell'umanità e da sempre l'osservazione della volta celeste ha stimolato l'uomo a riflettere sulla sua collocazione nel cosmo. Anche oggi chi ha la possibilità, allontanandosi dalle luci delle città, di ammirare il cielo così come lo vedevano tutte le notti i nostri antenati, spogliandosi di ogni orpello tecnologico e offrendosi idealmente nudo alla luce delle stelle, non può non confrontare la propria minuscola esistenza con la maestosità silenziosa dell'universo. ... leggi tutto (cortesia L'Osservatore Romano)


  

 Gerberto d'Aurillac, monaco, uomo di scienza e Papa
Una conferenza del Prof. Costantino Sigismondi, docente presso l'Università La Sapienza di Roma e per il Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontifico Regina Apostolorum.

L'evento, che si svolgerà martedì 9 novembre 2010 dalle ore 17.10 alle ore 18.40, è organizzato nell'ambito del modulo Scienziati e credenti del Master in Scienza e Fede.

Aula Magna (2º piano) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, via degli Aldobrandeschi, 190 – Roma

Link conferenza


  

 Casualità e finalismo nell’evoluzione

Casualità e finalismo nell’evoluzione.jpgConferenza di Mons. Fiorenzo Facchini (Università di Bologna), per il Modulo Evoluzione e creazione del Master in Scienza e Fede.

Martedì 2 novembre 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40, presso l'Aula Magna (2º piano) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Link conferenza


  

 Attenzione alla Sindone e ai sindonologi

L'inizio ufficiale del nuovo Diploma di Specializzazione in Studi Sindoni, il primo del genere al mondo, è stato un'opportunità non solo per conoscere questo percorso di studi, ma per fare qualche riflessione con P. Gianfranco Berbenni ofmcap, Docente per il corso introduttivo La scienza e la teologia di fronte alla Sindone, e membro del comitato Scientifico.
Oltre agli aspetti teologici, di formazione dell'immagine, di documentazione storica e di analisi scientifica, ci ha spiegato P. Berbenni, “è necessario considerare anche gli aspetti legati alle scienze umane, come la psicologia, la sociologia e la comunicazione”, e alle dinamiche culturali e psico-sociali che si instaurano in relazione alla Sindone ... leggi tutto


  

 Il rapporto tra scienza e religione ? Una pseudo-contrapposizione antistorica

Sono la stessa storia della scienza, e la storia della chiesa e del suo contributo al pensiero intellettuale, a mostrarci come non sia mai esistita una reale antiteticità tra fede e ricerca scientifica, ma una dialettica sempre tendenzialmente armonica. Una dialettica che nel corso dei secoli si è indubbiamente manifestata e sviluppata in modi variabili, dipendenti da fattori storici, sociali o anche politici contingenti, ma che non è mai stata contraddetta né è mai stato possibile negare, a meno di peccare come minimo di poca onestà intellettuale.
Questo uno dei punti cruciali della lectio inauguralis del Master in Scienza e Fede, tenuta da P. Rafael Pascual LC ... leggi tutto


  

 Astronomia a Santa Maria degli Angeli: 300 anni di precisione
Sigismondi S. Maria degli Angeli lowres.jpgNuove misure dell'Equinozio alla meridiana di santa Maria degli Angeli: preciso al minuto già da tre secoli

Con l'analisi delle foto digitali riprese durante l'equinozio di autunno lo scorso 23 settembre, il prof. Sigismondi (docente alla Sapienza e al Master Scienza e Fede) ha dimostrato che è possibile raggiungere la precisione del minuto sulla determinazione dell'istante dell'equinozio.
Un risultato che conferma la bontà e la precisione del metodo messo a punto oltre 300 anni fa da Monsignor Francesco Bianchini (1661-1729) costruttore della grande meridiana di s. Maria degli Angeli a Roma per volere di papa Clemente XI.   .
.. leggi tutto


  

 P. Rafael Pascual: una provocazione intellettuale
Per P. Rafael Pascual L.C., Decano della Facoltà di Filosofia presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma e direttore dell'Istituto di Scienza e Fede, “al di là della retorica” è opportuno “accettare la nuova provocazione di Hawking e anche ringraziarlo per questo, perché come disse Aristotele dobbiamo essere grati non solo a chi dice la verità, ma anche a chi sbaglia, perché ci stimola a cercare con maggiore sforzo la verità”. ... leggi tutto, SRM

  

 Eventi recenti
Un ciclo di conferenze, all'Università Finis Terrae di Santiago de Chile, di P. Rafael Pascual LC, Direttore dell'Istituto Scienza e Fede e Decano della Facoltà di Filosofia dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

La cuestión de los orígenes. Origen del Universo y Creación
,
martedì 7 settembre
Debate entre evolución e intelligent design, mercoledì 8 settembre

Giovedì 9 settembre, P. Pascual ha anche partecipato al Convegno Teología y comunicación: un diálogo imprescindible, con un intervento su A la luz de la filosofía, una relectura del diálogo entre Teología y Comunicación

Link convegno - Teocom.net

  

 21mo Secolo Speciale Scienza e Fede n. 8
revista8lowres.JPGIl nuovo numero speciale è stato pubblicato in questi giorni, anticipando il nuovo inizio dell'Anno Accademico, ed è dedicato alle scienze astronomiche, alla loro storia e al loro rapporto con la fede, celebrate insieme a Galileo Galilei nel 2009,  Anno Internazionale dell'Astronomia.

Gli articoli, oltre alla presentazione di
P. Rafael Pascual, LC, direttore del Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, prevedono interventi di Mons. Melchor Sánchez de Toca Alameda, del prof. Costantino Sigismondi, del prof. Lodovico Galleni, del prof. Mario Gargantini, del prof. Marco Bersanelli, della prof.ssa Clementina Ferrandi, del prof. Horst Seidl e di Aurelio Rizzacasa.

Pubblichiamo l'indice completo di questo numero e la presentazione di
P. Rafael Pascual, LC.

Link 21mo Secolo Speciale Scienza e Fede n. 8, SRM
Link 21mo Secolo Speciale Scienza e Fede n. 8, Master in Scienza e Fede

  

 È proprio vero che gli scienziati sono tendenzialmente atei ?
Uno stereotipo che sembra difficile da demolire, e che da sempre accompagna la figura dello scienziato, troppo spesso ancora visto nell'immaginario collettivo come un intellettuale chiuso in una torre d'avorio fisica e culturale, e che non riesce a venire a patti con la dimensione spirituale dell'esistenza, perchè incompatibile con quella speculativo-razionale.

Ma lo studio della sociologa Elaine Howard Ecklund, docente e ricercatrice presso la Rice University, Texas, da noi segnalato nelle scorse edizioni (cfr. SRM), mostra tutta l'inconsistenza di questo pregiudizio culturale. ... leggi tutto, SRM

  

 La fede come la sto vivendo ora. Mihael Georgiev
Charles Darwin Mihael Georgiev 2.jpgPubblichiamo un articolo-testimonianza del Dr. Mihael Georgiev, scomparso il 7 giugno scorso dopo una lunga malattia. Medico chirurgo, Georgiev era nato il 22 marzo del 1949 a Sofia, in Bulgaria, e si era laureato in Medicina e Chirurgia a Roma nel 1974. Aveva collaborato con SRM, per il quale aveva pubblicato anche alcune analisi del rapporto tra scienza e fede, di cui era uno studioso.
Il suo ultimo libro, che segnaliamo, è  Charles Darwin. Oltre le colonne d'Ercole, edito da Gribaudi.


La fede come la sto vivendo ora
di Mihael Georgiev

La fede è un’esperienza comunitaria e non solo personale.
Nella presente testimonianza è invece presentata come se fosse personale

Per me la fede ha due aspetti. Intellettuale e di vita da vivere, cioè in cosa crediamo e come viviamo. Per quanto riguarda in cosa crediamo, la scelta è ampia: tanti dèi quanti filosofi, poi quello Rivelato che sarebbe Uno (o Trino), ma che è compreso in modo diverso dai diversi credenti. Non intendo discutere gli aspetti comunitari della fede, perché in realtà per me la fede è più un rapporto tra l’uomo e Dio che appartenenza ad una particolare comunità. Non è questa la sede per discutere se Dio si considera rappresentato dalle persone che credono in Lui secondo scienza e coscienza ma appartengono a diverse culture, etnie, nazioni, religioni o chiese, oppure solo ... leggi tutto, SRM

  

 Peter Harrison: una nuova comprensione nel dialogo tra scienza e fede
Pubblichiamo, in inglese, una intervista al Prof. Peter Harrison, Direttore dello Ian Ramsey Center dell'Università di Oxford.
Nell'intervista, che verrà pubblicata questa settimana anche in italiano, Harrison parla tra gli altri argomenti delle attività e la storia dello Ian Ramsey Center, del prossimo evento
God and Physics, dedicato al prof. John Polkinghorne, del rapporto tra scienza e fede e di come i media possano aiutarne od ostacolarne una corretta comprensione, in particolare oggi, pochi mesi dopo la chiusura dell'Anno Darwiniano, che ha creato nuove basi per un dialogo e per la definizione di un nuovo più equilibrato rapporto tra ricerca scientifica e religione.
Link intervista, SRM


  

 Il Card. Bertone commenta la Caritas in Veritate
cardtarcisiobertone.jpgBertone ha analizzato l'Enciclica in una conferenza presso la Sala Capitolare della Biblioteca del Senato della Repubblica italiana. Il suo commento ha toccato i temi principali dell'Enciclica, tra cui i diritti umani, in riferimento anche alla lectio magistralis dell'allora cardinale Joseph Ratzinger nella Biblioteca del Senato, il 13 maggio 2004, sul tema "Europa. I suoi fondamenti spirituali ieri, oggi e domani".
“È interessante notare – ha affermato - come in quell'intervento, tra l'altro, il futuro Pontefice toccava alcuni temi che ritroviamo oggi nella sua ultima enciclica ...   leggi tutto, SRM
PC

  

 Fiorenzo Facchini: il simbolismo dei Neandertaliani
monsfiorenzofacchinilowres.JPGPubblichiamo l'intervista a Mons. Fiorenzo Facchini di Paolo Centofanti, Direttore di SRM.
Facchini parla della Scuola Estiva su Evoluzione e Comportamento recentemente svoltasi a Poblet, che ha visto la “partecipazione di esperti di diverse discipline interessate al tema del comportamento dei primati”, e nella quale le attività di studio ed analisi hanno “anche sfiorato, pur non trattandolo direttamente, il comportamento umano”.
Presenta poi il
suo recente libro La lunga storia di Neandertal. Biologia e comportamento, da lui curato insieme a Giovanna Belcastro, che pubblica i contributi di alcuni importanti studiosi (tra cui lo stesso Facchini), e affronta infine il tema del simbolismo nei Nendertaliani, e dei loro rapporti e interazioni culturali, forse anche biologiche, con l'Uomo moderno, con particolare riferimento agli “ultimi neandertaliani, e ai processi di acculturazione che si ebbero in alcune regioni europee, compresa l’Italia, in conseguenza dell’arrivo dell’uomo moderno”.
Link  intervista, SRM

  

 La lunga storia di Neandertal. Biologia e comportamento
Facchini Mons. Fiorenzo La Lunga Storia di Neanderthal.jpgNel libro, curato Mons. Fiorenzo Facchini e da Giovanna Belcastro, sono pubblicati contributi di studiosi internazionali, che presentano le conoscenze attuali sui Neandertaliani e le questioni paleoantropologiche tuttora irrisolte.
"La storia dell'uomo di Neandertal è la storia dell'umanità vissuta in Europa per alcune centinaia di migliaia di anni. Alla luce delle nuove scoperte sembra che caratteri neandertaliani siano già presenti nei fossili europei a partire da almeno 600.000 anni, indicando il carattere endemico del popolamento dell'Europa nel Pleistocene medio.
150 anni di scoperte e di studi evidenziano caratteristiche fisiche, interessi culturali, spirituali e sociali … "
Jaca Book, 2009, 326 pagine, ISBN 8816408499
Link  SRM

  

 I documenti vaticani del processo di Galileo Galilei
Il 2 luglio scorso è stato presentato ai giornalisti accreditati, nel corso di un briefing organizzato presso la Sala Stampa vaticana, la nuova edizione de I documenti vaticani del processo di Galileo Galilei (1611-1741) curata, come nella precedente del 1984, da Mons. Sergio Pagano, ed edita dall'Archivio Segreto Vaticano.
Nel volume, con molte annotazioni e note bibliografiche, sono stati inseriti altri documenti dell'Archivio Segreto Vaticano e della Biblioteca Apostolica Vaticana, tra cui i decreti della Congregazione del Sant'Uffizio e il cosiddetto "G3", ovvero la denuncia dell'atomismo del Saggiatore, fondamento dell'ipotesi di un'eresia eucaristica di Galileo, formulata nel 1983 da Pietro Redondi.
L'Osservatore Romano pubblica una breve recensione che segnaliamo e pubblichiamo sul sito SRM (cortesia L'Osservatore Romano)
Link
Radio VaticanaSRM (
cortesia L'Osservatore Romano)

  

 Eventi: Is Religion Natural?

Questo il titolo della XIII Conferenza Europea su Scienza e Teologia organizzata ad Edinburgo dalla European Society for the Study of Science And Theology (ESSSAT) e dal The Science Religion Forum (SRF).

L'evento, che si propone di analizzare il modo in cui la mente ci dispone o predispone verso la religione e la religiosità in generale, prevede interventi di teologi, scienziati e filosofi ... leggi tutto, SRM


  

 SRM Newsletter

Banner 25x4.jpg

link     SRM Newsletter n. 153

            altri numeri,  pdf o html

 

info e contatti: pcentofanti@gmail.com


  

  

La Sindone tra Scienza e Fede
La Sindone tra scienza e fede lowres minimum.JPGIstituto veritatis Splendor; GRIS - Gruppo di Ricerca e Informazione Socio-Religiosa
Dalla quarta di copertina:     La Sindone, questo sacro Telo avvolto dal mistero, considerato da molti una reliquia dello stesso Gesù Cristo, ha sempre interpellato la persona umana, la ragione e la fede di chi desidera approfondire il messaggio spirituale che da essa promana, di chi conduce ricerche sulla sua natura fisica   ...  Master in Scienza e Fede


  

 La sfera

La Sfera
Da Gerberto al Sacrobosco
a cura di Costantino lasferadagerbertoalsacroboscocostantinosigismondilowres.JPGSigismondi
Il volume, edito dal Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, è stato presentato il 22 dicembre 2008 presso la Biblioteca Casanatense.
Link  SRM
DSC_0017 lowres.JPG




  

 Books review

Libero pubblica recensione su “La Vita e il respiro e ogni cosa. Termodinamica e Abiogenesi”, libro del prof. Ferdinando Catalano (fisico e ricercatore, docente a contratto presso l’Università del Molise).
La nascita e lo sviluppo di sistemi biologici complessi, come le cellule, partendo da situazioni di caos, spiega l'autore, non sono spiegabili, nè è stato possibile ricostruirli scientificamente in qualche modo in laboratorio. ... 
Link  Libero News

Le sfide della evoluzione. In armonia tra scienza e fede
monsfiorenzofacchinilesfidedellaevoluzione.jpg
di Fiorenzo Facchini, professore di Antropologia all'Università di Bologna
Dalla scheda:
"L'evoluzione della vita è un fatto difficilmente contestabile. Il modo con cui è avvenuta è ancora oggetto di esplorazione della scienza.  ..."
 link



Teologia e fisica

di Simone Morandini

Una “recensione” di eccezione, quella di Monsignor Gianfranco Ravasi, presenta su Il Sole 24 Ore il libro di Simone Morandini: Teologia e fisica.
La recensione è in realtà, per Monsignor Ravasi, anche uno spunto per una riflessione sul rapporto tra fisica e religione, a partire da Galileo e Newton, che con la verifica delle loro rivoluzionarie teorie,  ...   link

Link  books

  

 Libri: "Identità dissolta"

E' stato pubblicato il nuovo libro di monsignor Rino Fisichella, arcivescovo rettore dell’Università Lateranense e Presidente della Pontificia Accademia per la Vita.
"
Identità dissolta", questo il titolo del volume, affronta il tema del cristianesimo e del suo essere inrinseco, socaialmete e culturalmente, alla società europea e eoccidentale, e delle sfide di oggi per i Cristiani e per la Chiesa, quali il multiculturalismo e l'attuale emergenza educativa.
Link  Unilibro


  

 SRM network Blog

  

 Books

stoqseries5-1lowres.JPGFede, cultura e scienza. Discipline in dialogo      
a cura di Mauro Mantovani e Marilena Amerise
con la collaborazione di Tomasz Trafny

Prefazione di S.E. Gianfranco Ravasi

Link 
scheda, indice e presentazione; SRM


lasferadagerbertoalsacroboscocostantinosigismondilowres.JPGLa Sfera
Da Gerberto al Sacrobosco

Costantino Sigismondi
scheda

Scienza e Fede - Saggi, 9
Editore: Ateneo Pontificio Regina Apostolorum
ISBN: 978-88-89174-75-3
Pagine: 196 - formato: 17x24
stampa: maggio 2008 - € 15,00


Link  books


  

 Speciali


LHC CERN: intervista esclusiva al Prof. Michelangelo Mangano

link intervista, SRM

Verso un nuovo concetto di specie ?  La definizione di Poblet e l'intervista al Prof. Gennaro Auletta
link
,  notizia completa, SRM
   intervista  SRM - SRM Blog

Laser per immagini simili alla Sindone.  L'esperimento ENEA e l'intervista al Dr. Baldacchini
Link  SRM, notizia breve con immagini

Sir Brian Heap: per i cambiamenti climatici necessaria una corretta informazione"
Link  SRM YouTube


  

 SRM - Links

  

 Addio al prof. Nicola Cabibbo
Malato da tempo, il prof. Cabibbo è morto il 16 agosto scorso, all'età di 75 anni.
Fisico delle particelle, era presidente della Pontificia Accademia delle Scienze e Professore di Fisica delle Particelle Elementari presso l'Università la Sapienza di Roma, ed era conosciuto soprattutto per i suoi studi sull'interazione debole tra particelle, il cui contributo fondamentale era stato il suo teorema detto dell'angolo di Cabibbo.
Candidato al Premio Nobel, non aveva finora conseguito il prestigioso premio, nonostante fosse accreditato in queste senso da gran parte del mondo accademico.
Lo ricordiamo anche con alcuni degli articoli che abbiamo pubblicato su di lui, nostri o ripresi dall'Osservatore Romano.

Dal tunnel dell'acceleratore uscirà il futuro della fisica

Il "caso Galileo". Il Convegno all'Istituto Stensen.
Il parere del prof. Nicola Cabibbo


Per il prof. Nicola Cabibbo: “la meccanica quantistica è il campo ideale in cui dialogare con i teologi"

  

 Caritas in Veritate
I rischi di un’idea di autosufficienza della tecnica, quando ci si interroga solo sul come, e non sui perché
Il capitolo sesto dell’Enciclica Caritas in Veritate di Papa Benedetto XVI è dedicato allo “Sviluppo dei popoli e la tecnica”. Il Pontefice spiega come il tema dello sviluppo dei popoli sia “legato intimamente a quello dello sviluppo di ogni singolo uomo” e “strettamente congiunto con il progresso tecnologico, con le sue strabilianti applicazioni in campo biologico”. ... leggi tutto, SRM

  

 "Caritas in Veritate"
Il 7 luglio scorso nella Sala Stampa Vaticana è stata presentata la nuova Enciclica di Papa Benedetto XVI, Caritas in Veritate.
Il testo, diviso in sei capitoli, parla tra gli argomenti di sviluppo umano, di economia socialmente sostenibile, e, nell'ultima parte, de  "Lo sviluppo dei popoli e la tecnica", con richiami ai rischi della scienza e della tecnica, e alla "lotta culturale tra l'assolutismo della tecnicità e la responsabilità morale dell'uomo è oggi quello della bioetica".
Il documento è stato presentato dal Card. Renato Raffaele Martino, presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, dal Card. Paul Josef Cordes, presidente del Pontificio Consiglio Cor Unum, dall'arcivescovo di Trieste Giampaolo Crepaldi, già segretario del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, e da Stefano Zamagni, professore di economia politica all'università di Bologna.
Pubblichiamo articolo dell'Osservatore Romano (cortesia L'Osservatore Romano) e domani altre notizie e un approfondimento.
Link  articolo, SRM  (
cortesia L'Osservatore Romano).

Pubblichiamo (cortesia VIS e Sala Stampa Vaticana) sintesi dell'Enciclica di Papa Benedetto XVI, "Caritas in Veritate".

Link  pdf  -  
html


  

 Pubblicazioni
Bioetica al futuro
Tecnicizzare l’uomo o umanizzare la tecnica?

 
Una nuova pubblicazione Master in Scienza e fede, a cura di Joseph Tham, L.C. e Massimo Losito, pubblicata per la Collana The STOQ Project Research Series dalla Libreria Editrice Vaticana.

Dalla scheda:

Nanotecnologie, biotecnologie, scienze cognitive, tecnologie dell’informazione … ciò che un tempo era prospettato solo dalla fantascienza, adesso è di fronte a noi, se non già nelle nostre mani, nei nostri cibi, nei nostri figli. In molti si domandano se questi avanzamenti della scienza e della tecnologia non siano stati troppo rapidi, temendo che se ne sia ormai perso il controllo. Altri, piuttosto, salutano con esultanza questi inarrestabili successi, attendendosi da essi l’immortalità e un mondo perfetto.
Rifuggendo sia da trionfalismi sia da catastrofismi, questo volume ...

Link scheda libro


  

 Nuovo Blog SRM Sindone

UomoSindonelowres.JPGIl blog, attualmente in fase iniziale, è integrato nell'ambito del network blog SRM,  e vuole informare sugli studi, le ricerche, le tecnologie, la storia e i personaggi, compresi gli studiosi contemporanei, legati al Sacro Telo.

Completa i contenuti l'analisi dell'informazione e della produzione mediatica sulla Sindone.

http://srmediasindone.blogspot.com/



  

Contenuti e immagini SRM sono parzialmente riproducibili per uso non commerciale (ad esclusione di immagini e contenuti di terze parti), con la sola condizione di credits/links ad SRM. Vedi specifiche nelle singole pagine, o contatta info@srmedia.org per informazioni, autorizzazioni, accordi.

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2014 by DotNetNuke Corporation