Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Home » News precedenti » Immagini della Sindone riprodotte con laser ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Conferenza stampa (10.02.2009) per lo STOQ Congress 2009, intervento di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi link

Link  altri video, canale video

Fisichella: ricerca libera, ma non libertaria

La cultura tramite privilegiato tra fede e ragione

da L'Osservatore Romano, 15-16 settembre 2008
link 
articolo Osservatore Romano, SRM

Il benvenuto al Pontefice del presidente francese Nicolas Sarkozy
da L'Osservatore Romano,
testo completo, SRM

L'opportunità di una vera liberazione spirituale
da L'Osservatore Romano, 15-16 settembre 2008
link  
articolo Osservatore Romano, SRM

L'incontro con il Papa un evento memorabile
da L'Osservatore Romano, 15-16 settembre 2008
link 
articolo Osservatore Romano, SRM
 
Nel paese dei miracoli
da L'Osservatore Romano, 17 settembre 2008
link  articolo Osservatore Romano, SRM

La riflessione di Joseph Ratzinger sull’evoluzione
di Gennaro Auletta
link testo completo, SRM

Darwin? Un'occasione di dialogo
da L'Osservatore Romano, 17 settembre 2008
link 
SRM, articolo Osservatore Romano

LHC CERN: intervista esclusiva al Prof. Michelangelo Mangano
link

Il clima al Meeting: "Atmosphera", intervista al prof. Gargantini
Link

Verso un nuovo concetto di specie ? L'intervista al Prof. Gennaro Auletta
Link 
notizia completa, SRM

Laser per immagini simili alla Sindone: intervista Zenit al Dr. Giuseppe Baldacchini
Link 
SRM, notizia breve con immagini


Tutta la Creazione geme: il dibattito su creazione ed evoluzione

La conferenza a Sidney del Cardinale Christoph Schönborn sul tema dell'evoluzione.
SRM, testo completo Zenit

Un nuovo concetto di specie ?
Intervista SRM al Prof. Gennaro Auletta

Questione ecologica e vita dell'uomo nel mondo
da L'Osservatore Romano del 10 luglio 2008

La disperata ricerca di una zattera di ghiaccio

da L'Osservatore Romano del 10 luglio 2008

Immagini della Sindone riprodotte con Laser
Intervista Zenit al Dr. Giuseppe Baldacchini

Verso un nuovo concetto di specie ?
La Scuola estiva di Poblet propone un nuovo concetto di specie, SRM

Il darwinismo da diversi punti di vista
Mons. Fiorenzo Facchini

da L'Osservatore Romano 13 luglio 2008

La falsa contrapposizione tra scienza e fede
Mons. Fiorenzo Facchini

da L'Osservatore Romano, 4  luglio 2008

Intervista a Mons. Gianfranco Ravasi
Simposio Europeo Docenti Universitari
Link 
Infoethics

Lo statuto dell'essere umano nell'epoca della scienza
Mons. Marcelo Sanchez Sorondo

da L'Osservatore Romano, 23-24 giugno 2008

Intervista a Mons. Lorenzo Leuzzi 
Simposio Europeo Docenti Universitari
Link  Infoethics

Evoluzione e Creazione. Una falsa antinomia
Mons. Gianfranco Ravasi

L'Osservatore Romano, 10 giugno 2008

Rilanciamo la filosofia per comprendere meglio la modernità
L'udienza di Benedetto XVI ai partecipanti al sesto Simposio europeo dei docenti universitari
da L'Osservatore Romano, 7 giugno 2008
Link 
L'Osservatore Romano

Allargare gli orizzonti della razionalità - Card. Camillo Ruini
da L'Osservatore Romano, 6 giugno 2008

L'evoluzione del dialogo - Tomasz Trafy, Gennaro Auletta
Il Sole 24 Ore, 6 aprile 2008

L'extraterrestre è mio fratello - Padre J.G.Funes
L'Osservatore Romano, 14 maggio 2008

Link 
News precedenti

 



Un esperimento dell'ENEA di Frascati, diretto dal dr. Giuseppe Baldacchini

di Paolo Centofanti

ROMA, venerdì, 18 luglio 2008 (ZENIT.org).- Un gruppo di ricercatori dell'ENEA (Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente) di Frascati, diretti dal dr. Giuseppe Baldacchini, è riuscito a realizzare immagini con caratteristiche strutturali (ovvero una "bruciatura" esterna delle fibrille superficiali del tessuto) molto simili a quelle dell'immagine della Sindone.

L'esperimento, che è stato pubblicato da Applied Optics (Vol. 47, Issue 9, pp. 1278-1285) e sarà presentato ufficialmente ad agosto negli Stati Uniti, è stato possibile utilizzando un laser ad altissima frequenza, e specifiche condizioni di potenza e durata di emissione. Con altri parametri, o utilizzando differenti metodologie, non sarebbe possibile replicarlo.

Alcune immagini sono disponibili sul sito di SRM.

ZENIT ha intervistato il dr. Baldacchini sull'esperimento e le sue caratteristiche, e sulla sua esperienza di scienziato e credente.

Può raccontarci come è stato realizzato l'esperimento, e con quali obiettivi?

Dr. Baldacchini: E' accaduto tutto circa 3 anni fa. Premetto che sono una persona che conosce la Sindone come la conoscono mediamente tutti gli italiani. Cioè ne sentivo parlare in televisione, leggevo gli articoli sui giornali, ma non è che la conoscessi approfonditamente.

Una sera mentre ero a casa e stavo leggendo un libro, stavano trasmettendo proprio un programma sulla Sindone; si parlava del problema dell'immagine sindonica, e ne fecero vedere le immagini. In quel momento mi venne in mente un collegamento con qualcosa che era accaduto nei laboratori dove io lavoro, qualche anno prima.

Quindi il giorno dopo sono tornato e sono andato alla ricerca di questo vecchio materiale. E ho scoperto che in uno dei laboratori sotto la mia direzione, avevano tempo prima irraggiato delle stoffe, stoffe generiche, per la cosiddetta nobilitazione dei tessuti, con radiazione ultravioletta. E andando a scartabellare tra le prove fatte, mi era sembrato di aver visto qualcosa che somigliasse alla Sindone.

Quindi ho chiamato subito i miei collaboratori, e ho detto loro che secondo me valeva la pena fare delle prove su dei tessuti di lino, per vedere se questa radiazione particolare che usavamo a Frascati, potesse essere utile per creare immagini simili alla Sindone. Ecco come è nata l'idea: semplicemente.

Da lì abbiamo cominciato a lavorare, in collaborazione con il prof. Giulio Fanti, che è un sindonologo, che studia la Sindone da molti anni, mentre noi non ne conoscevamo i particolari; e questo ci ha portato con il tempo ai risultati che lei ha visto.

Quali sono state le condizioni per creare queste immagini?

Dr. Baldacchini: Prima di tutto devo dire che creare delle immagini su lino è stato molto difficile, molto più difficile di quello che pensavamo. E ci siamo accorti che le immagini si possono creare solamente a due condizioni: prima, che la radiazione elettromagnetica che si invia contro il lino avvenga in un tempo più breve di cento nanosecondi (un nanosecondo è un miliardesimo di secondo). Se lei usa impulsi più lunghi, la stoffa si brucia, o non succede nulla, a seconda della potenza. Questa è la prima condizione.

La seconda condizione è che la potenza sia molto elevata. E' necessario superare il milione di watt per centimetro quadrato come densità di potenza. E se si usa una potenza inferiore non succede nulla. Quindi avevamo individuato un processo a soglia.

Poi dopo ci siamo accorti che quando la intensità non è elevatissima, ma non troppo bassa, accade che l'immagine compare dopo moltissimo tempo, cioè dopo circa un anno; però con un sistema di riscaldamento classico, l'immagine appare anche subito. Quindi vuol dire che il tessuto è stato impresso in qualche modo a livello molecolare, e che questa impressione si rende visibile con una eccitazione termica.

Anche nel vostro caso, quindi, sono solamente le fibre superficiali ad essere "colorate"?

Dr. Baldacchini: Questo è l'altro aspetto molto importante, che dipende dalla radiazione ultravioletta. Se lei usa una radiazione nel visibile, non funziona perché la radiazione visibile penetra dappertutto, mentre invece la radiazione ultravioletta si ferma sulla superficie.

Su questo punto stiamo ancora indagando, perché noi abbiamo usato la lunghezza d'onda di 308 nanometri, che è già nell'ultravioletto, quindi non viene vista dall'occhio, ma pensiamo che andando più in basso con la lunghezza d'onda, sui 200/250 nanometri, si otterranno dei risultati ancora più superficiali, quindi ancora più simili a quelli della Sindone.

Preciso che non abbiamo realizzato delle immagini della Sindone; abbiamo solamente "colorato" i tessuti e abbiamo osservato microscopicamente i tessuti, se fossero o no analoghi a quelli della Sindone.

Il fascicolo del 20 marzo 2008 di Applied Optics, con i nostri risultati, riporta proprio nel frontespizio la fotografia di una delle fibrille colorate nell'esperimento. E' una ricerca che a noi ha divertito e interessato moltissimo. Anche se, devo dire, all'inizio è stata molto più complessa di quanto le stavo raccontando.

Non per nulla, a Los Alamos molti anni fa questi esperimenti erano già stati realizzati, ma senza ottenere nulla. Ricerche realizzate con tutte le sorgenti di radiazioni elettromagnetiche, ma forse fatte in una maniera non troppo approfondita, per cui non è venuto fuori nessun risultato, eccetto che o bruciavano la tela, o non succedeva nulla.

Per quanto ne sappiamo, il nostro è il primo caso, e anche per questo lo presenteremo ad una conferenza che si terrà ad agosto negli Stati Uniti.

Vorrei porle una domanda personale: lei è credente?

Dr. Baldacchini: Io sono un credente, però queste misure le faccio come uno scienziato. Mi sono completamente sdoppiato perché quello che penso come credente non deve assolutamente entrare nell'analisi di un fenomeno, perché si farebbe troppa confusione.

Come vive il suo essere scienziato e credente? Le crea a volte difficoltà?

Dr. Baldacchini: Personalmente non ho assolutamente nessuna difficoltà, posso dire che dormo sonni tranquillissimi. In realtà non ci sono contrasti tra scienza e fede, perché si muovono su due piani completamente diversi. Mi dispiace che storicamente sia accaduto che si siano scontrate, però se lei va a vedere, nel corso della storia, sono accadute delle cose molto diverse, in epoche diverse.

Senza arrivare a 2000 anni fa, si sa che la scienza è nata nella Chiesa...

Dr. Baldacchini: Le prime università sono state fondate dalla Chiesa, in Europa, durante il Medioevo. E specialmente la fisica venne subito ammessa nel corso di studi, perché, si diceva, aiutava il credente a capire come il mondo era fatto. E questo l'ha detto San Tommaso d'Aquino, che era uno degli insegnanti all'Università di Parigi.

I primi scienziati che adottarono il metodo sperimentale moderno, sono nati proprio all'interno di queste istituzioni cattoliche; poi vi sono stati dei grandi equivoci, come nel caso Galileo.

© Innovative Media, Inc.

La riproduzione dei Servizi di ZENIT richiede il permesso espresso dell'editore.


Banner 25x4.jpg

link     SRM Newsletter n. 153

            altri numeri,  pdf o html

 

info e contatti: pcentofanti@gmail.com

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation