Ricerca  
mercoledì 23 ottobre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter 2008 » SRM Newsletter n. 82 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Conferenza stampa (10.02.2009) per lo STOQ Congress 2009, intervento di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi link

Link  altri video, canale video


Chi orienta la scienza
Il Card. Camillo Ruini all'apertura del nono Forum del Progetto culturale promosso dalla Chiesa italiana

Quell'indomabile «caval berbero»
Mons. Gianfranco Ravasi su Galileo Galilei; L'Osservatore Romano


Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio

"Il Big Bang e Darwin? Non possono bastare"
Il Nobel Arno Penzias su La Stampa

Per il prof. Nicola Cabibbo: “la meccanica quantistica è il campo ideale in cui dialogare con i teologi"
La Stampa

Un nuovo punto di partenza tra evoluzione e creazione ?

Il Convegno STOQ Biological Evolution. Facts and Theories
 
Darwin meglio dei suoi nipotini
Mons. Fiorenzo Facchini su Avvenire

Teorie evolutive e Creazione: un nuovo punto di partenza ?
Il Convegno STOQ "Evoluzione Biologica. Fatti e Teorie", presso la Pontificia Università Gregoriana

Galileo. il perspicillo e il messaggio del cielo

La nuova edizione del Sidereus Nuncius
da L'Osservatore Romano, 7 marzo 2009

Vita extraterrestre: le prospettive dell'astrobiologia
Intervista all'astrofisico Costantino Sigismondi

Ravasi: un forte legame tra l'astronomia e la religione
Conferenza stampa di presentazione delle iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Il problema non è la teoria ma l'ideologia
P. Marc Leclerc sull'Osservatore Romano

Ludovico Galleni: l'evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera
Intervista di Paolo Centofanti, SRM; parte 2

Il "caso Galileo" occasione di dialogo
da L'Osservatore Romano, 31 gennaio 2009

Iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Ma la biologia non spiega tutto l'uomo
da L'Osservatore Romano, 1 febbraio 2009

Ludovico Galleni: tra teorie evolutive e fede non c'è incompatibilità
Intervista Prof. Ludovico Galleni, di Paolo Centofanti, SRM; UPRA, 16 gennaio 2009 - parte 1

La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo
da L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo
da  L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

L'agnostico che guardava alla grandiosità della natura
da L'Osservatore Romano,  12 febbraio 2009

Fede e scienza hanno bisogno l'una dell'altra
La conferenza stampa di presentazione del convegno internazionale sull'evoluzione biologica promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura
Marilena Amerise su L'Osservatore Romano

Tempo Universo e Buchi Neri
Conferenza del prof. Costantino Sigismondi, e intervista di Paolo Centofanti, SRM



link  News precedenti

 

L'Evoluzione umana è completata ?

La teoria di Steve Jones

"L'evoluzione dell'uomo si è conclusa", questa la teoria del professor Steve Jones, biologo allo University College London, esposta in un meeting scientifico nei giorni scorsi, e pubblicata dal Daily Telegraph.

A determinare quello che sarebbe un vero e proprio “blocco” dell'evoluzione umana, per lo studioso contribuirebbero il controllo sull'ambiente e sulle malattie, che renderebbe superflua e non più possibile la sopravvivenza solo dei più forti o comunque più adatti a vivere in determinate situazioni, la attuale mancanza di isolamento delle popolazioni, le unioni tra persone di “razze” diverse e il fatto che stiano diminuendo i concepimenti da padri anziani (cosa che portava a frequenti “errori genetici”).

Una teoria non condivisa da molti suoi colleghi, e che ha acceso un nuovo dibattito, iniziato in Italia da La Repubblica, al quale hanno risposto nello stesso numero i genetisti Luca e Francesco Cavalli Sforza e indirettamente, dalle pagine di Avvenire, alcune precisazioni dell'antropologo Fiorenzo Facchini.

Links: RepubblicaCorriere della SeraLa StampaAgenzia Italia
Euresis - La Voce



Luca e Francesco Cavalli Sforza: “attenzione a parlare di capolinea”

I due genetisti preferiscono “esaminare le argomentazioni”, e partendo dal punto di vista genetico, spiegano che in realtà i figli di padri anziani non abbiano più probabilità di evoluzione, ma di difetti e anomalie genetiche. La stessa evoluzione “è guidata da alcuni fattori fondamentali”: principalmente “da chi si riproduce e da quanto si riproduce, cioè da quanti figli ha”, perché “solo chi si riproduce trasmette i suoi caratteri ai figli”.

Partendo da questo presupposto, si collegano alle osservazioni di una lettrice, che cita R.A. Fisher (tra i fondatori della teoria matematica dell'evoluzione, e autore tra gli altri del libro La teoria genetica della selezione naturale, 1930), per il quale “la velocità di evoluzione dipende da quanto variano fra individui due quantità demografiche: l'età alla morte, che senza dubbio ha subito un grande cambiamento negli ultimi due secoli, e il numero di figli”. Steve Jones, spiegano, “ha purtroppo dimenticato che varia anche la fecondità individuale”.

Link articolo Repubblica, Euresis





Evoluzione e creazione, terreno d'incontro tra la scienza e la fede, di Fiorenzo Facchini

L'antropologo bolognese precisa su Avvenire alcuni concetti fondamentali e spiega che in vista del 2009, anno di Darwin e di Galileo, è opportuno riflettere sui “concetti di evoluzione e creazione” e su come “vengono variamente intesi e usati, a volte in modo contrapposto, altre volte indebitamente mescolati, mentre dovrebbero integrarsi in una visione unitaria delle conoscenze”.

Per prima cosa, “occorrerebbe intendersi sul termine creazione, usato da vari cosmologi e biologi in senso diverso da quello teologico” e sulla “posizione più filosofica che scientifica” degli scienziati che “affermano che non c'è bisogno di creazione: l'universo si sarebbe formato da sé a partire da quella esplosione iniziale, nota come Big Bang, dalla quale si sono sprigionate le potenzialità della materia”. Big Bang che per alcuni potrebbe essere “prova della creazione” e che, spiega Facchini, non è certamente incompatibile con essa.

Semmai, sarebbe necessario precisare il significato del “nulla” biblico da cui Dio avrebbe creato l'universo, un nulla che “non corrisponde al nulla delle teorie cosmologiche o al vuoto della fisica delle particelle”, perché “nel concetto di creazione c'è una nuova realtà che è fatta esistere da un Essere trascendente il quale non riceve da nessuno la sua esistenza”.

Link articolo Avvenire, Euresis



L'impatto di una possibile forma di vita extraterrestre sulla religione

Il CTNS pubblica uno studio interreligioso

Nel mese di agosto il CTNS (Center for Theology and the Natural Sciences, Berkeley, CA) ha annunciato la pubblicazione del Peters ETI Religious Crisis Survey of 2008, un sondaggio realizzato dal dr. Ted Peters (professore al Pacific Lutheran Theological Seminary) su un campione trasversale (cattolici, protestanti, ortodossi, mormoni, ebrei, musulmani e buddisti) di 1325 credenti in tutto il mondo. Lo studio era diretto a comprendere il possibile impatto, sulla fede delle persone, della eventuale scoperta di forme di vita extraterrestre.

L'80% degli intervistati ha risposto che una simile ipotesi non metterebbe in discussione la propria fede, contraddicendo l'idea di una generale “debolezza” nel sentimento religioso delle persone, e il parere espresso invece proprio dalla maggioranza dei non credenti intervistati. Questi ultimi, infatti, pensano che l'esistenza di altre forme di vita intelligente metterebbe in crisi le religioni attuali. Fonte: CTNS, DISF

Link comunicato CTNSCounterbalance Foundation, studio completo




Sir Brian Heap: per i cambiamenti climatici dobbiamo utilizzare la corretta informazione

"Le persone che lavorano nel campo dei cambiamenti climatici, pensano che possa esservi una possibilità che abbiamo sottostimato i pericoli e i rischi potenziali, e che perciò dobbiamo essere molto attenti ad utilizzare la corretta informazione per il futuro."

Lo ha dichiarato Sir Brian Heap alla conferenza organizzata dalla Pontificia Università Gregoriana presso il Pontificio Consiglio della Cultura, l'8 ottobre scorso.

Pubblichiamo su YouTube anteprima dell'intervista realizzata da Paolo Centofanti, che verrà pubblicata integralmente nei prossimi giorni.

Link  SRM YouTube




Religione naturale e religione rivelata

Questo il titolo del confronto tra scienza, filosofia e teologia, organizzato nell'ambito della rassegna Bergamo Scienza nei giorni scorsi.

Un confronto piuttosto sbilanciato che, in parte forse anche per l'assenza del teologo Vito Mancuso, ha visto il teologo Massimo Epis sottoposto ad una sorta di fuoco di fila da parte del biologo Edoardo Boncinelli, del filosofo Orlando Franceschelli, e del matematico Piergiorgio Odifreddi.

Se infatti Boncinelli affermava un darwinismo per selezione naturale, senza interventi, disegni o progetti superiori, Franceschelli stigmatizzava ogni forma di “emotività” religiosa, e auspicava una sorta di naturalismo fondata su un'idea di natura incompatibile con quella di “creazione”, e Odifreddi dispiegava il suo consueto repertorio di ironie e battute, arrivando addirittura all'insulto.

Il tentativo di Epis di uscire da quello che sembrava “un dialogo tra sordi”, non ha avuto molto successo. Per Epis, non sono accettabili né ipotesi di “concordismo” tra scienza e religione, né di “un armistizio nell'indifferenza reciproca”, ma bisogna proporre e cercare un possibile dialogo.

Link  L'Eco di Bergamo, Euresis






Computer o software “pensanti”?

L'Università di Reading, in Gran Bretagna, ha costituito un premio per sistemi informatici (hardware/software) in grado di superare il cosiddetto test di Turing.

Scopo del test: simulare identità umane nel “dialogo” (risposte predeterminate in un numero altissimo di variabili, e gestite da sofisticati algoritmi) con alcuni scienziati posti in un ambiente chiuso e senza altri contatti con l'esterno.

La notizia è stata pubblicata nei giorni scorsi, e in parte si è assistito ad omologazioni, anche da parte di scienziati intervistati, tra simulazione del pensiero umano ed effettiva capacità di pensare.

Link Il MessaggeroPress release Reading University




Il Premio SEFIR 2008

Il Premio è organizzato dall'Area di ricerca SEFIR (Scienza E Fede sull'Interpretazione del Reale) dell'ISSR Ecclesia Mater di Roma.

Prevede due sezioni: tesi di dottorato e pubblicazioni elaborate da persone di età inferiore a 36 anni, e pubblicazioni (articoli o monografie) di persone che abbiano già compiuto 36 anni, sulla connessione tra le varie discipline scientifiche, la filosofia e la teologia.

I termini per partecipare al bando si sono chiusi il 30 settembre scorso, e i vincitori saranno decisi nella prima metà di gennaio 2009.

La premiazione si svolgerà a Roma il 30 gennaio 2009.

Informazioni:
Dr.ssa Licia Colosi, SEFIR - ISSR Ecclesia Mater

Piazza S. Giovanni in Laterano, 4 - 00184 Roma

Tel. 06.698.95537 – 06.698.86298; licia.ufficio.colosi@gmail.com

Link  SEFIR, www.vicariatusurbis.org





Libri

"El hombre y el animal: nuevas fronteras de la antropología"

Il libro, scritto da Leopoldo Prieto López, LC, professore di filosofia presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (Roma), presenta e analizza, tra scienze biologiche e filosofia, i risultati di vari studi sull'essere umano e i suoi rapporti con il mondo animale.

L'autore è stato intervistato da Zenit (in spagnolo) sul volume e, tra gli altri aspetti, sulle differenze tra l'uomo e gli animali, e sul significato e il valore dell'anima razionale negli esseri umani.

Il libro è stato pubblicato in Spagna dall’editrice BAC (Madrid 2008).

Link BACintervista, Zenit



The Relationship Between Science and Philosophy: New Opportunities for a Fruitful Dialogue

Atti del Workshop STOQ tenutosi alla Domus Sanctae Marthae dal 7 all'8 aprile 2006, curati dal prof. Gennaro Auletta, coordinatore scientifico dello STOQ Project e direttore della specializzazione “Scienza e Filosofia” della Pontificia Università Gregoriana.

Contributi di Gennaro Auletta, John D. Barrow, George F. R. Ellis, Michel Ghins, Brian Heap, Flavio Comim, Giuseppe Tanzella Nitti, Ivan Colagè, Paolo D'Ambrosio.

Link scheda, SRM





Eventi recenti


Scienza e Fede

Convegno organizzato l'11 ottobre a Santa Flavia dal Rotary Club di Bagheria, con il patrocinio di Regione Sicilia, Provincia Regionale di Palermo, Città di Bagheria e Comune di Santa Flavia.

Hanno partecipato Vincenzo Morgante, direttore del TG3 Sicilia, la dottoressa Fabiola Gianotti, attuale vice coordinatore e coordinatore internazionale dell'esperimento Atlas (CERN Ginevra), il professor Nino Buttitta e il professor Calogero Caltagirone, docente di Storia della filosofia presso l'Università LUMSA.

Link Comune di Bagheria






Scienza, filosofia e teologia: un dialogo possibile ?

Iniziano le lezioni del Master in Scienza e Fede

Il 14 ottobre, con la prima lezione del corso “Scienza, filosofia e teologia: un dialogo possibile?”, di P. Rafael Pascual LC, Decano della Facoltà di Filosofia e direttore del Master, sono iniziate le lezioni e le attività del Master per l'anno accademico 2008/2009.

Il master, che ha una durata di due anni, è attivato nell'ambito della Facoltà di Filosofia dell'Ateneo, e fa parte del progetto STOQ (Science, Theology and the Ontological Quest), coordinato dal Pontificio Consiglio della Cultura e sostenuto dalla John Templeton Foundation.

Il corso “Scienza, filosofia e teologia: un dialogo possibile?” nel 2006 è stato insignito del prestigioso Science and Religion Course Program Award del CTNS.

Oltre alle lezioni e alle conferenze, il master organizza eventi, visite guidate a strutture e istituzioni scientifiche, collaborazioni. SRM è un gruppo di studio attivato all'interno del master, e partecipa al progetto STOQ.

Link Master - Link programma 2008/2009




P. Angelo Secchi, S.J., sacerdote e scienziato

Lo scorso martedì 14 ottobre si è svolta la conferenza di P. Sabino Maffeo SJ (Specola Vaticana), per il ciclo di conferenze "Scienziati e credenti" del Master in Scienza e Fede (Facoltà di Filosofia) dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Link conferenza




Prossimi Eventi


La scienza e la teologia di fronte alla Sindone

Iniziano le lezioni del corso “La scienza e la teologia di fronte alla Sindone”, di Padre Gianfranco Berbenni, ofm cap. (Pontificia Università Lateranense) per il Master in Scienza e Fede.

Giovedì 16 ottobre, dalle 15.30 alle 17.15

Il corso, che si svolge ogni giovedì, nel primo semestre, “intende avvicinare e analizzare alcuni punti nodali della questione Sindone".

Link programma del corso - Master in Scienza e Fede



"Fiducia nella Ragione"

Convegno per il X anniversario dell'Enciclica Fides et ratio. L'evento, "organizzato congiuntamente dalla Pontificia Accademia delle Scienze e dalla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, dalla Pontificia Università Lateranense, e dalla Conferenza Mondiale delle Istituzioni Universitarie Cattoliche di Filosofia, mira a riprendere la questione della relazione fede-ragione in rapporto ai vari campi di riflessione, teorico e pratico, oggi in pieno rinnovamento: antropologico, etico e politico, scientifico, metafisico e interreligioso" (dalla presentazione del convegno).

Pontificia Università Lateranense, dal 16 al 18 ottobre 2008

E' prevista un’udienza con il Santo Padre.

Partecipano: Mons. Rino Fisichella, Mons. Marcelo Sanchez Sorondo, Prof. Doyen Philippe Capelle, Card. Tarcisio Bertone, Card. Georges Cottier, Card. Paul Poupard, Card. Walter Kasper, Mons. Jean-Louis Bruguès.

Interventi di: Prof. Francis Jacques, Prof. Lluis Clavell, Prof. Vittorio Possenti, Prof. Norbert Fischer, Prof. Antonino Zichichi, Prof. Pierre Manent, Prof. Michael Konrad, Prof. Karol Tarnowski, Prof. Jean Greisch, Prof. Ricardo Ferrara, Mons. Angelo Amato, Prof. Doyen Philippe Capelle.

Link programma, PUL




Galileo, Keplero e i Gesuiti: i primi telescopi all’opera

Conferenza del Prof. Costantino Sigismondi (Università di Roma La Sapienza), per il ciclo di conferenze " Scienziati e credenti" del Master in Scienza e Fede.

Abstract: Keplero sostanzia dal punto di vista teorico il telescopio galileiano, e ne migliora lo schema ottico. Se lo scetticismo e l'invidia dei colleghi accademici hanno caratterizzato le prime dimostrazioni notturne con l'occhiale, il telescopio diventa rapidamente lo strumento principe della nuova astronomia. Cinque anni dopo il Sidereus Nuncius i Gesuiti a Lisbona insegnano a scuola la costruzione dei telescopi.

Segue l'osservazione di Giove con i pianeti Medicei con un telescopio galileiano.

Martedì 21 ottobre 2008, dalle 17.10 alle 18.40

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Aula Masters

Link Conferenza

Link Master in Scienza e Fede




Scientific Insights into the Evolution of the Universe and of Life

Questo il titolo della prossima Assemblea Plenaria della Pontificia Accademia delle Scienze, che si svolgerà dal 30 ottobre al 4 novembre 2008 nella Città del Vaticano.

L'Assemblea prevede varie sessioni, che tratteranno l'evoluzione biologica e l'evoluzione e sviluppo dell'Universo, partendo dal presupposto che “la ricerca sulle origini e sull’evoluzione dell’universo, della materia e della vita è uno degli argomenti chiave delle scienze naturali”, per giungere a “confermare o, al contrario, confutare le teorie sull’evoluzione” e offrire “uno sguardo più approfondito sui processi evolutivi del mondo animato e inanimato” (dalla presentazione di Werner Arber e Nicola Cabibbo, Presidente dell’Accademia).

Parteciperanno tra gli altri Werner Arber, Nicola Cabibbo, Luca Cavalli Sforza, F. Collins, G. Cottier, C. de Duve, J. Funes, C. Schönborn, F. Facchini, S. Hawking, M. Heller, S.L. Jaki, M. Rees.

E' prevista un'udienza con il Santo Padre, Benedetto XVI.

Link presentazione e programma, www.vatican.va





Torricelliane 2008

Nel quarto centenario della nascita di Evangelista Torricelli, la città di Faenza organizza le “Torricelliane 2008”, manifestazioni che da luglio 2008 a maggio 2009 vogliono ricordare e celebrare lo scienziato, che fu certamente il più grande allievo di Galileo Galilei e che inventò il termometro a mercurio.

Link programma, comune di Faenza




Contacts SRM:

info@srmedia.org

 0039-3386284135 

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com


Banner 25x4.jpg

link     SRM Newsletter n. 153

            altri numeri,  pdf o html

 

info e contatti: pcentofanti@gmail.com

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation