Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter 2008 » SRM Newsletter n. 59 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Conferenza stampa (10.02.2009) per lo STOQ Congress 2009, intervento di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi link

Link  altri video, canale video


Chi orienta la scienza
Il Card. Camillo Ruini all'apertura del nono Forum del Progetto culturale promosso dalla Chiesa italiana

Quell'indomabile «caval berbero»
Mons. Gianfranco Ravasi su Galileo Galilei; L'Osservatore Romano


Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio

"Il Big Bang e Darwin? Non possono bastare"
Il Nobel Arno Penzias su La Stampa

Per il prof. Nicola Cabibbo: “la meccanica quantistica è il campo ideale in cui dialogare con i teologi"
La Stampa

Un nuovo punto di partenza tra evoluzione e creazione ?

Il Convegno STOQ Biological Evolution. Facts and Theories
 
Darwin meglio dei suoi nipotini
Mons. Fiorenzo Facchini su Avvenire

Teorie evolutive e Creazione: un nuovo punto di partenza ?
Il Convegno STOQ "Evoluzione Biologica. Fatti e Teorie", presso la Pontificia Università Gregoriana

Galileo. il perspicillo e il messaggio del cielo

La nuova edizione del Sidereus Nuncius
da L'Osservatore Romano, 7 marzo 2009

Vita extraterrestre: le prospettive dell'astrobiologia
Intervista all'astrofisico Costantino Sigismondi

Ravasi: un forte legame tra l'astronomia e la religione
Conferenza stampa di presentazione delle iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Il problema non è la teoria ma l'ideologia
P. Marc Leclerc sull'Osservatore Romano

Ludovico Galleni: l'evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera
Intervista di Paolo Centofanti, SRM; parte 2

Il "caso Galileo" occasione di dialogo
da L'Osservatore Romano, 31 gennaio 2009

Iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Ma la biologia non spiega tutto l'uomo
da L'Osservatore Romano, 1 febbraio 2009

Ludovico Galleni: tra teorie evolutive e fede non c'è incompatibilità
Intervista Prof. Ludovico Galleni, di Paolo Centofanti, SRM; UPRA, 16 gennaio 2009 - parte 1

La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo
da L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo
da  L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

L'agnostico che guardava alla grandiosità della natura
da L'Osservatore Romano,  12 febbraio 2009

Fede e scienza hanno bisogno l'una dell'altra
La conferenza stampa di presentazione del convegno internazionale sull'evoluzione biologica promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura
Marilena Amerise su L'Osservatore Romano

Tempo Universo e Buchi Neri
Conferenza del prof. Costantino Sigismondi, e intervista di Paolo Centofanti, SRM



link  News precedenti

 

La visita di Papa Benedetto XVI negli Stati Uniti: al centro, il rapporto tra fede e ragione

Papa Benedetto XVI, accogliendo l'invito all'Organizzazione delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, Segretario Generale ONU, sarà negli Stati Uniti dal 16 al 20 aprile. Tra gli argomenti affrontati, grande importanze per il rapporto tra fede e ragione, come sottolineato anche da un comunicato della Casa Bianca (link).

Nel comunicato si legge che “Il Presidente e la Sig.ra Bush daranno il benvenuto a Sua Santità Papa Benedetto XVI”, che visiterà la Casa Bianca il 16 di aprile, e che “il Presidente e il Santo Padre proseguiranno le discussioni che erano iniziate durante la visita del Presidente in Vaticano, a giugno 2007, sul loro comune impegno per l'importanza di fede e ragione nel conseguire obiettivi condivisi”.

Obiettivi che sono stati presentati il giorno dell'arrivo a Roma del nuovo ambasciatore americano presso la Santa Sede, Mary Ann Glendon, già Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, e membro del Pontifico Consiglio per i Laici. La signora Glendon, esperta di bioetica, diritto costituzionale comparato e diritti umani, ha dichiarato che "le relazioni tra Stati Uniti e Santa Sede hanno al loro centro l'impegno comune per la dignità di ogni uomo, donna e bambino".

Links: White House - Vatican Diplomacy 1 - Vatican Diplomacy 2Archdiocese of WashingtonArchdiocese of New YorkKorazym


 

Mons. Rino Fisichella: nel Magistero di Papa Benedetto XVI la piena e necessaria compatibilità tra scienza e dignità umana

Questa una delle principali linee guida dell'attuale Pontificato, analizzato da Monsignor Fisichella, Rettore della Pontificia Università Lateranense nel corso di un incontro presso la sede romana di Radio Vaticana.

Accanto alla “grande attenzione ai cambiamenti nella cultura contemporanea”, e alla conseguente “preoccupazione per l’identità stessa dell’essere credenti e delle popolazioni che portano con sé una ricchezza di tradizione e di storia”, uno dei “tre punti fondamentali” del Magistero di Papa Benedetto XVI è “il costante richiamo alla dignità e alla sacralità della vita personale”.

"Dobbiamo essere capaci – spiega il Rettore della Pontificia Università Lateranense - di tenere sempre in primo piano l’attenzione, la vigilanza per la vita: davanti all’esigenza del progresso, della scienza, della tecnica, c’è il richiamo forte, costante, vigile, di Papa Benedetto XVI, a far sì che il progresso della scienza e della tecnica non abbiano a intaccare la dignità e la sacralità dell’esistenza personale".

Link Radio Vaticana



La John Templeton Foundation finanzia uno studio dell'Università di Oxford su religione e religiosità

Il progetto, che durerà tre anni, e sarà realizzato dallo Ian Ramsey Center for Science and Religion, coinvolgerà antropologi, teologi, filosofi e altri accademici, per studiare le ragioni per cui la fede nel divino sembra far parte indissolubilmente dell'essere umano.

Per Roger Trigg, Direttore del Centro, “vi sono molte questioni da affrontare”, di tipo filosofico, antropologico, psicologico-sociale, compreso il constatare che dal momento che gli studi mostrano come la fede in Dio sia un impulso umano universale, presente nella maggior parte delle culture, ne deriva che “la religione è la posizione di default, e l'ateismo ha forse più bisogno di spiegazioni”.

Lo studio sarà finanziato dalla John Templeton Foundation, che sostiene in tutto il mondo attività di ricerca sulle questioni inerenti il rapporto tra scienza e fede, natura e spiritualità, tra cui anche il Progetto STOQ – Science, Theology and the Ontological Quest.

Link Physorg



Darwin “tradito” dai suoi seguaci ?

Monsignor Fiorenzo Facchini (antropologo, Università di Bologna), in un articolo su Avvenire, analizza il rapporto tra religione e teorie darwiniane, spesso pretestuosamente definite come antitetiche dai “seguaci” di Darwin.

Facchini inizia chiedendosi se Darwin, tornando in vita “si riconoscerebbe nelle posizioni di molti suoi seguaci”. Poco probabile, spiega, “se essi vogliono dedurre dalla teoria esplicativa dell’evoluzione per variazione e selezione naturale una visione generale della natura, in cui non c’è alcun bisogno di un Creatore”.

Un modo di vedere però, che “non è richiesto dalla scienza”, poiché “né l’evoluzione né il darwinismo obbligano ad essere atei”, come provano “convinti evoluzionisti, anche di marca darwinista, che si dichiarano credenti”; non è però nemmeno coerente con le posizioni dello stesso Darwin, che “pur dichiarandosi agnostico e manifestando atteggiamenti ondeggianti sul piano religioso, non ha sposato posizioni di ateismo”.

Si ha quindi “l’impressione che la teoria di Darwin sia troppo spesso utilizzata per far passare una certa visione della realtà, così da escludere il trascendente e qualunque rapporto con una ragione superiore ordinatrice della natura”; “l'evoluzione – spiega - non obbliga ad essere atei”, mentre “molti seguaci” di Darwin “esprimono una posizione fondamentalista”, “personale e ideologica” opposta.

Cfr. Avvenire, 14 febbraio 2008




Eugenetica: il falso mito di Sparta

Avvenire pubblica un interessante articolo, che offre importanti spunti di riflessione sulle tendenze eugenetiche, e in un certo senso sugli effetti dei mezzi di comunicazione, dall'antichità ad oggi.

Quando si affrontano temi quali “l'aborto terapeutico” su feti malformati o a rischio di malattie croniche, oppure la cessazione di terapie su neonati con malformazioni o patologie gravi, o le diagnosi preimpianto finalizzate alla scelta di embrioni sani, o con caratteristiche genetiche o psico-fisiche desiderate, capita spesso che taluni prendano ad esempio culture lontane dalla nostra, nello spazio o nel tempo, come pretesto per tentare di giustificare queste richieste.

Tra questi esempi l'antica Sparta, la sua ruvidezza, e la “pratica” di gettare dal Monte Taigeto i neonati affetti da malformazioni, o deboli di costituzione, “non idonei” in un popolo di guerrieri. In realtà (come svela l'articolo di Avvenire), tale pratica non è mai esistita, ma si è trattato di uno dei tanti miti storici, sopravvissuti fino ad oggi.

Cfr. Avvenire del 20.02.2008



 

Prossimi Eventi

Master in Scienza e Fede

L’intelligenza artificiale e la teoria computazionale della mente

Conferenza di Fr. Shane Johnson (Ateneo Pontificio Regina Apostolorum)

Martedi 26 febbraio 2008, dalle ore 15.30 alle ore 17.00

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, aula Masters

Link Master in Scienza e Fede

Link Conferenze Master in Scienza e Fede




Per una teologia del creato. Fondamenti biblici, Patristici, Teologici e Etici

Seminario di studio promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana (Servizio Nazionale per il Progetto Culturale e Ufficio Nazionale per i Problemi Sociali e il Lavoro).

1 marzo 2008, Pontificia Università S. Tommaso d’Aquino, Aula Minor

Largo Angelicum 1, Roma

Informazioni:
Segreteria organizzativa

Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro

Via Aurelia, 468 - 00165 Roma

Tel. 06 66398218 - Fax 06 66398380 - cell. 349 7729120

unpsl@chiesacattolica.it

Link CEI - Seminario


 

Il telescopio di Galileo. Lo strumento che ha cambiato il mondo


L'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze dedica una mostra al telescopio e alle osservazioni astrnomiche di Galileo Galilei.

L'evento è promosso da IMSS, Ministero dell'Università e della Ricerca, Regione Toscana, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, con il patrocinio della Provincia di Firenze e del Comitato Nazionale per le celebrazioni del IV centenario delle scoperte celesti di Galileo, con la collaborazione di Officine Panerai e Opera Laboratori Fiorentini. Collaborano alla mostra l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) di Firenze, l'Istituto Nazionale di Ottica Applicata (INOA), l'Osservatorio Astrofisico di Arcetri e la Stazione Sperimentale del Vetro di Murano.

La mostra inaugura le celebrazioni galileiane previste per il 2009.

Dal 4 marzo al 31 dicembre 2008

Istituto e Museo di Storia della Scienza

Piazza dei Giudici 1 · 50122 Firenze

Ulteriori Informazioni: Istituto e Museo di Storia della Scienza

Telefono: +39 055 265 311 - Fax: +39 055 265 3130

imss@imss.fi.it

www.imss.fi.it





Contacts SRM:

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com


Banner 25x4.jpg

link     SRM Newsletter n. 153

            altri numeri,  pdf o html

 

info e contatti: pcentofanti@gmail.com

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation