Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter 2008 » SRM Newsletter n. 58 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Conferenza stampa (10.02.2009) per lo STOQ Congress 2009, intervento di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi link

Link  altri video, canale video


Chi orienta la scienza
Il Card. Camillo Ruini all'apertura del nono Forum del Progetto culturale promosso dalla Chiesa italiana

Quell'indomabile «caval berbero»
Mons. Gianfranco Ravasi su Galileo Galilei; L'Osservatore Romano


Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio

"Il Big Bang e Darwin? Non possono bastare"
Il Nobel Arno Penzias su La Stampa

Per il prof. Nicola Cabibbo: “la meccanica quantistica è il campo ideale in cui dialogare con i teologi"
La Stampa

Un nuovo punto di partenza tra evoluzione e creazione ?

Il Convegno STOQ Biological Evolution. Facts and Theories
 
Darwin meglio dei suoi nipotini
Mons. Fiorenzo Facchini su Avvenire

Teorie evolutive e Creazione: un nuovo punto di partenza ?
Il Convegno STOQ "Evoluzione Biologica. Fatti e Teorie", presso la Pontificia Università Gregoriana

Galileo. il perspicillo e il messaggio del cielo

La nuova edizione del Sidereus Nuncius
da L'Osservatore Romano, 7 marzo 2009

Vita extraterrestre: le prospettive dell'astrobiologia
Intervista all'astrofisico Costantino Sigismondi

Ravasi: un forte legame tra l'astronomia e la religione
Conferenza stampa di presentazione delle iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Il problema non è la teoria ma l'ideologia
P. Marc Leclerc sull'Osservatore Romano

Ludovico Galleni: l'evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera
Intervista di Paolo Centofanti, SRM; parte 2

Il "caso Galileo" occasione di dialogo
da L'Osservatore Romano, 31 gennaio 2009

Iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Ma la biologia non spiega tutto l'uomo
da L'Osservatore Romano, 1 febbraio 2009

Ludovico Galleni: tra teorie evolutive e fede non c'è incompatibilità
Intervista Prof. Ludovico Galleni, di Paolo Centofanti, SRM; UPRA, 16 gennaio 2009 - parte 1

La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo
da L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo
da  L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

L'agnostico che guardava alla grandiosità della natura
da L'Osservatore Romano,  12 febbraio 2009

Fede e scienza hanno bisogno l'una dell'altra
La conferenza stampa di presentazione del convegno internazionale sull'evoluzione biologica promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura
Marilena Amerise su L'Osservatore Romano

Tempo Universo e Buchi Neri
Conferenza del prof. Costantino Sigismondi, e intervista di Paolo Centofanti, SRM



link  News precedenti

 

Incontro a Bologna sul discorso del Pontefice a La Sapienza

L'Istituto Veritatis Splendor e il Centro Culturale Enrico Manfredini hanno organizzato presso l'Università di Bologna l'evento "Benedetto XVI e La Sapienza. Una lezione da non perdere".

Un modo per parlare di cultura, di laicità, di fede e ragione, di tolleranza e dialogo interculturale e interreligioso, partendo dalla mancata lectio magistralis del Pontefice alla “Sapienza”.

Sono intervenuti il Card. Carlo Caffarra, Arcivescovo di Bologna e Presidente dell'Istituto Veritatis Splendor; il Prof. Pier Ugo Calzolari, Magnifico Rettore dell'Università di Bologna, che ha sottolineato il valore e anche i limiti della scienza; Mons. Lino Goriup, vicario episcopale per la cultura e per la comunicazione della Chiesa di Bologna, e il Prof. Giorgio Israel, ordinario di matematiche complementari presso l'università di Roma La Sapienza, il quale ha affermato che la ragione deve aprirsi alla fede, alla spiritualità, alle tradizioni e alla cultura.

L'incontro è stato moderato da Ivo Colozzi, ordinario di Sociologia presso l'Università di Bologna.

Link articolo L'Osservatore Romano, 2 febbraio 2008




Recensioni: “L'anima e il suo destino”

L'Osservatore Romano pubblica due recensioni critiche al libro L'anima e il suo destino del Prof. Vito Mancuso, docente di Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano

1. Monsignor Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto, parla di una “tensione” insita nelle opere di Mancuso, che affronta costantemente il tema “della sfida del male che devasta la terra”, ma anche di “un senso di profondo disagio e alcune forti obiezioni”, che pensa sia necessario mostrare “nello spirito di quel servizio alla Verità, cui tutti siamo chiamati”.

Tra le obiezioni, il tentativo di Mancuso di “vanificare il peccato originale e la sua forza attiva” nell'essere umano, banalizzando
"la stessa condizione umana e la lotta col Principe di questo mondo"; “la dissoluzione della soteriologia cristiana: se non si dà il male radicale – spiega - e dunque il peccato originale e la sua forza devastante”, “la salvezza si risolve in un tranquillo esercizio di vita morale”, senza “tensione agonica” e senza “bisogno di alcun soccorso dall'alto: "salvarsi l'anima" non sarebbe né più né meno che una sorta di autoredenzione”, e la stessa “risurrezione di Cristo risulterebbe così del tutto superflua”.

Del resto, già la lettera di apertura del Cardinale Carlo Maria Martini spiega che “il libro incontrerà opposizioni e critiche”, e sul sito di Raffaello Cortina Editore, si legge che il libro critica “alcuni dogmi consolidati”.

Link articolo L'Osservatore Romano



2. Corrado Marucci
, su “La Civiltà Cattolica” critica fortemente il volume di Mancuso.

Quella di Mancuso, spiega, è una sorta di "teologia laica", concepita in modo tale “da poter sussistere di fronte alla scienza e alla filosofia".

Tra gli errori, l'avere come “referente”, la "coscienza laica", ovvero "la ricerca della verità in sé e per sé"; l'attribuire “alla dottrina ecclesiale l'idea che per essa l'anima sia una sostanza, cosa assolutamente erronea”; l'idea, nel capitolo sull'origine dell'anima, “che lo spirito, in quanto energia, possa derivare dalla materia”, e sia quindi possibile “un concetto di spirito che non è quello di cui parla tutta la tradizione cristiana”, ma sembra “appellarsi alla fisica einsteiniana”, con una “idea perlomeno bizzarra”.

Marucci traccia un giudizio sull'opera totalmente negativo: “l'assenza quasi totale di una teologia biblica e della recente letteratura teologica non italiana, – conclude - oltre all'assunzione più o meno esplicita di numerose premesse filosoficamente erronee o perlomeno fantasiose, conduce l'autore a negare o perlomeno svuotare di significato circa una dozzina di dogmi della Chiesa cattolica”.

Link articolo L'Osservatore Romano




Nuove indagini e nuove conferme sulla Sacra Sindone ?

Alcune notizie apparse nei giorni scorsi (link SRM blog ed SRM Newsletter N.57), su di una intervista della BBC al dr. Christopher Bronk Ramsey, Direttore del Radiocarbon Accelerator di Oxford, sembrerebbero aprire nuove possibilità di smentire i risultati delle analisi al radiocarbonio 14 effettuate proprio in quei laboratori nel 1988 e che indicavano la Sindone come un manufatto del Medioevo.

Si sarebbe però forse trattato di indiscrezioni, trapelate da un colloquio privato, e in base anche a un comunicato della Oxford University, Ramsey avrebbe dichiarato solo l’opportunità di realizzare nuove analisi, utilizzando tecnologie più recenti (link).

La verità si saprà forse solo alla vigilia di Pasqua, quando la BBC trasmetterà l’intervista.

SRM ha chiesto un commento a padre Gianfranco Berbenni, OFM Cap., docente del Corso "La Scienza e la Teologia di fronte alla Sindone", all'interno del Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

L'intervista è stata pubblicata integralmente su Zenit e su SRM.

Link SRM - SRM Blog - Zenit




"Nel dialogo tra fede e scienza. Principali nodi in tema di evoluzione"

Un articolo di Mons. Fiorenzo Facchini sull'Osservatore Romano affronta il tema del rapporto tra teorie evolutive, creazione e fede.

Per Mons. Facchini, molte delle difficoltà derivano dal non considerare i “diversi piani o ordini di conoscenza”.

Alcune questioni – spiega - possono essere affrontate con i metodi delle scienze empiriche”, mentre per altre sono necessarie “considerazioni di tipo filosofico”, e per altre occorrono “riflessioni di carattere teologico”. Per confondere i piani, da una parte “viene negata o limitata l'evoluzione ricorrendo ad argomenti desunti dalla fede”, mentre dall'altra alcuni negano “la creazione in nome della evoluzione”. In realtà, “tra evoluzione e creazione non può esserci un contrasto”.

Quattro sono per Mons. Facchini i principali nodi da affrontare: il rapporto tra evoluzione e creazione; il passaggio dalla non vita alla vita; il rapporto tra finalità e casualità, a livello dei viventi e della natura; e l'essere umano nella sua trascendenza.

"Dio – ci spiega - può avere creato un mondo con la capacità di cambiare e di evolvere per cause naturali". Citando Teilhard de Chardin, “Dio non fa le cose, ma fa in modo che si facciano”, come nella “creatio continua” della teologia della creazione (Moltman, Ganoczy). Ovvero, collegandosi a ciò che affermava Papa Giovanni Paolo II, “evolve quello che esiste, ed esiste perché creato”.

Fonte: Euresis

Link articolo Osservatore Romano, pubblicato da Euresis

Link articolo Osservatore Romano, pubblicato da SRM



Il Professor Antonino Zichichi: L’alleanza tra fede e scienza è conseguenza logica di queste due grandi conquiste dell'intelletto

In una intervista a ZENIT - SRM, il Professore Zichichi, Presidente della World Federation of Scientists, ha affermato che è possibile una "alleanza tra Fede e Scienza", come "conseguenza logica di queste due grandi conquiste dell'intelletto".
Per provare questa alleanza, nel Centro di Cultura Scientifica 'Ettore Majorana' a Erice (fondato da Zichichi nel 1963), vi è "la frase 'scienza e fede sono entrambe doni di Dio' incisa su ferro ed esposta agli scienziati di tutto il mondo".

Zichichi, che ha lavorato nei più grandi Laboratori del mondo e al CERN di Ginevra, dove nel 1965 ha scoperto l'antimateria nucleare, ha sottolineato come i risultati raggiunti dalla scienza moderna non sarebbero stati possibili senza "quell'atto di fede e di umiltà intellettuale, maturato nel cuore della cultura cattolica con Galileo Galilei", perchè "per fare una scoperta scientifica", spiega Zichichi, è "necessario arrendersi alla superiorità intellettuale del Creatore di tutte le cose visibili e invisibili, e realizzare un esperimento. È stato così per l’antimateria nucleare, come per tante altre scoperte".

Invece, relativamente alla vicenda intorno la visita del Papa all’Università La Sapienza, "negare a Benedetto XVI il diritto di portare ai giovani il messaggio della grande alleanza tra fede e scienza è stato un atto di oscurantismo, non di laicità".

Link SRM - SRM Blog - Zenit




Staminali: l'equilibrio tra ricerca ed etica

Un articolo del 21 gennaio scorso, pubblicato da L'Unità, per quanto apparentemente sbilanciato nel sottotitolo, a favore della ricerca sulle cellule staminali embrionali, sembra mostrare una disponibilità al dialogo, presentando una analisi quasi super partes.

L'articolo presenta due ultime importanti notizie relative alla ricerca sulle cellule staminali adulte: gli studi sulle cellule staminali pluripotenti indotte (o IPS), di Shinya Yamanaka e Junying Yu, del Genome Center della Wisconsin-Madison University; e le ricerche sulla clonazione per trasferimento di nucleo, di Andrew French e del suo team della società privata Stemagen di La Jolla.

Mentre la prima tecnica non da origine ad embrioni, la seconda (che è appunto una clonazione, realizzata tramite la “fecondazione” di ovociti con materiale cromosomico di cellule della pelle), ne prevede necessariamente la creazione.

È interessante notare come l'articolo non si schieri nettamente su posizioni “laiche” a favore della “libertà di ricerca” tout court, quanto descriva caratteristiche e implicazioni delle due tecniche, e sottolinei la necessità e opportunità di un dialogo e di un confronto sul piano etico e scientifico. Infatti l’articolo spiega che, per i motivi sopra descritti, “da un punto di vista bioetico le due strade sono (invece) molto diverse”.

Link Medicina e Persona




Prossimi Eventi

"Le leggi di natura"

Seminario di Scienza e Filosofia, organizzato dallo Studio Filosofico Domenicano di Bologna, in collaborazione con la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Bologna.

Ogni giornata prevede l’intervento di un docente esperto in una delle Scienze Naturali ed uno esperto in Filosofia, per illustrare le problematiche esposte nel programma allegato.

Dall' 11 al 16 febbraio 2008

Studio Filosofico Domenicano, Convento San Domenico, Piazza San Domenico 13, 40124 – Bologna - BO.

Informazioni:

Tel: (+39) 051. 58.16.83; Fax: (+39) 051. 64.00.431

Segreteria Organizzativa: segreteria@studiofilosofico.it

Sito web: www.studiofilosofico.it



Master in Scienza e Fede

Conferenza internazionale

"La Sindone, tra scienza e fede"


Roma - Bologna, venerdì 29 febbraio 2008.

Organizzata dall'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Master in Scienza e Fede, l’Università Europea di Roma e l’Istituto Veritatis Splendor di Bologna, con il supporto dell’Istituto San Clemente I, Papa e Martire.

Intervengono:

P. Pedro Barajón LC, Rettore dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum

P. Rafael Pascual LC, Decano della Facoltà di Filosofia e Direttore del Master in Scienza e Fede

Prof. Nello Balossino, Vicedirettore del Centro Internazionale di Sindonologia, Torino

Dott. Petrus Soons, autore dell’ologramma della Sindone

Prof. Avinoam Danin, Cattedratico di Botanica, Università Ebraica di Gerusalemme

Prof. P. Gianfranco Berbenni, Pontificia Università Lateranense, Roma

Prof. Luigi Mattei, autore della ricostruzione tridimensionale dell’Uomo della Sindone, Bologna

Al termine della conferenza sarà possibile visitare la Mostra permanente sulla Sindone, allestita presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Link programma

Link pdf


Contacts SRM:

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com


Banner 25x4.jpg

link     SRM Newsletter n. 153

            altri numeri,  pdf o html

 

info e contatti: pcentofanti@gmail.com

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation