Ricerca  
mercoledì 23 ottobre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter 2007 » SRM Newsletter n. 51 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Conferenza stampa (10.02.2009) per lo STOQ Congress 2009, intervento di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi link

Link  altri video, canale video


Chi orienta la scienza
Il Card. Camillo Ruini all'apertura del nono Forum del Progetto culturale promosso dalla Chiesa italiana

Quell'indomabile «caval berbero»
Mons. Gianfranco Ravasi su Galileo Galilei; L'Osservatore Romano


Diecimila difficoltà non fanno un solo dubbio

"Il Big Bang e Darwin? Non possono bastare"
Il Nobel Arno Penzias su La Stampa

Per il prof. Nicola Cabibbo: “la meccanica quantistica è il campo ideale in cui dialogare con i teologi"
La Stampa

Un nuovo punto di partenza tra evoluzione e creazione ?

Il Convegno STOQ Biological Evolution. Facts and Theories
 
Darwin meglio dei suoi nipotini
Mons. Fiorenzo Facchini su Avvenire

Teorie evolutive e Creazione: un nuovo punto di partenza ?
Il Convegno STOQ "Evoluzione Biologica. Fatti e Teorie", presso la Pontificia Università Gregoriana

Galileo. il perspicillo e il messaggio del cielo

La nuova edizione del Sidereus Nuncius
da L'Osservatore Romano, 7 marzo 2009

Vita extraterrestre: le prospettive dell'astrobiologia
Intervista all'astrofisico Costantino Sigismondi

Ravasi: un forte legame tra l'astronomia e la religione
Conferenza stampa di presentazione delle iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Il problema non è la teoria ma l'ideologia
P. Marc Leclerc sull'Osservatore Romano

Ludovico Galleni: l'evoluzione, da Mendel alle teorie della biosfera
Intervista di Paolo Centofanti, SRM; parte 2

Il "caso Galileo" occasione di dialogo
da L'Osservatore Romano, 31 gennaio 2009

Iniziative della Santa Sede per l'Anno Internazionale dell'Astronomia

Ma la biologia non spiega tutto l'uomo
da L'Osservatore Romano, 1 febbraio 2009

Ludovico Galleni: tra teorie evolutive e fede non c'è incompatibilità
Intervista Prof. Ludovico Galleni, di Paolo Centofanti, SRM; UPRA, 16 gennaio 2009 - parte 1

La rivoluzione di Galileo quattrocento anni dopo
da L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

Uno sguardo sempre più preciso sui misteri del cosmo
da  L'Osservatore Romano, 30 gennaio 2009

L'agnostico che guardava alla grandiosità della natura
da L'Osservatore Romano,  12 febbraio 2009

Fede e scienza hanno bisogno l'una dell'altra
La conferenza stampa di presentazione del convegno internazionale sull'evoluzione biologica promosso dal Pontificio Consiglio della Cultura
Marilena Amerise su L'Osservatore Romano

Tempo Universo e Buchi Neri
Conferenza del prof. Costantino Sigismondi, e intervista di Paolo Centofanti, SRM



link  News precedenti



"SPE SALVI"

La nuova Enciclica di Papa Benedetto XVI

E' stata pubblicata in questi giorni la seconda Enciclica di Papa Benedetto XVI, “SPE SALVI”, sulla speranza cristiana. Nell’enciclica, tra altri argomenti, il Pontefice riflette sul rapporto tra fede e speranza, ma affronta anche il tema del rapporto con la mentalità moderna e contemporanea, e del giusto ruolo di una scienza a volte considerata “onnipotente”.

"Non è la scienza che redime l'uomo – scrive - l'uomo è redento mediante l'amore", già in questo mondo. Oggi invece, in una sorta di assoluta “fede nel progresso” si giunge al paradosso che “la restaurazione del Paradiso perduto non si attende più dalla fede ma dal progresso tecnico scientifico, da cui - si ritiene - potrà emergere il 'regno dell'uomo'.” In realtà “l'uomo non può mai essere redento semplicemente dall'esterno'', e la “vera grande speranza dell'uomo, che resiste nonostante tutte le delusioni, può essere solo Dio, il Dio che ci ha amati e ci ama tuttora sino alla fine”.

Affermazioni che non hanno mancato in questi giorni di suscitare qualche interpretazione strumentale e polemica, stravolgendo il piano filosofico e teologico-religioso del testo con un inesistente non voluto piano scientifico, quasi il Pontefice avesso voluto negare le concrete possibilità di ricerca, di soluzione di problemi, di cura, fornite dalla scienza, per esortare a rifugiarsi esclusivamente nella religione (v. pure analisi di Korazym).

In realtà, come ha sottolineato anche Padre Federico Lombardi in una nota diffusa dalla Sala Stampa Vaticana, Papa Benedetto XVI sostiene “ancora una volta in una prospettiva di dialogo, di aiuto reciproco fra ragione e fede” e afferma “il principio di un'autocritica dell'età moderna in dialogo con il cristianesimo”.

Il Pontefice stesso, durante l'Angelus di domenica 9 dicembre, ha spiegato ulteriormente la visione dell'Enciclica: “Lo sviluppo della scienza moderna ha confinato sempre piu' la fede e la speranza nella sfera privata e individuale”, mentre "oggi appare in modo evidente, e talvolta drammatico, che l'uomo e il mondo hanno bisogno di Dio, del vero Dio, altrimenti restano privi di speranza. La scienza contribuisce molto al bene dell'umanita' ma non e' in grado di redimerla.”

Link La RepubblicaIl Tempo - Il Resto del Carlino - Zenit




Un commento su Asianews di Lenin Raghuvansi, vincitore del premio Gwangju per i diritti umani

Per Raghuvansi, il progredire della scienza e della tecnologia, non può darci la speranza in un futuro migliore, se non c'è un progresso anche nelle coscienze, e nel rispetto della dignità della persone”.

"Sua Santità il Papa Benedetto ha giustamente affermato nella Spe Salvi che la scienza ed il mondo materiale hanno i loro limiti e che se non si fa niente a livello di coscienza, poco può essere fatto per alleviare le sofferenze della maggioranza dell’umanità. Il Papa ha ragione quando evidenzia che c’è una frattura tra il progresso della scienza e la coscienza della gente. Razzismo, fascismo ed altri problemi sono il risultato di tale dicotomia".

Link Asia News




I libri:

Caso o disegno?

Evoluzione e creazione secondo una fede ragionevole

CHRISTOPH SCHÖNBORN

Il Cardinale Cristoph Schönborn, Arcivescovo di Vienna, pubblica, per le Edizioni Studio Domenicano (ESD), un volume sul rapporto tra evoluzione e creazione, e sulla non inconciliabilità tra la fede in un Dio Creatore e la possibilità dell'evoluzione dei viventi.

Dalla scheda ESD:

Da dove veniamo? Siamo frutto del caso? Come ha avuto origine il mondo? È ragionevole cercare un disegno nella natura? Queste sono domande originarie che riguardano ognuno di noi. La fede cristiana e la teologia devono confrontarsi su che cosa significhi credere in Dio creatore del cielo e della terra. Alcune scienze sperimentali, come la biologia e la fisica, cercano risposte alla domanda
sull´origine del mondo e dell´uomo”

Links: scheda - Fides



L'illusione di Dawkins

Di Alister McGrath, con Johanna Collicut McGrath

Edizioni Alfa e Omega (AO)

Parafrasando il titolo del libro di Dawkins, McGrath ne analizza le tesi sulla fede come “insensatezza intellettuale”, le critiche al cristianesimo e alla religione, e affronta il tema della presunta incompatibilità tra scienza e fede.

Link scheda




"Stop ai cattivi maestri della 'darwinolatria' "

Andrea Tornielli commenta il nuovo libro di Rosa Alberoni, “Il Dio di Michelangelo e la barba di Darwin” (Rizzoli, 330 p., € 18).

Con una particolare attenzione alle conseguenze politico sociali, e a quelle educative delle teorie darwinistiche, l'autrice spiega come “cancellando il Creatore e riducendo l’uomo a un derivato delle scimmie, Darwin e i suoi seguaci, da una teoria scientifica, hanno tratto un’ideologia atea che si basa su un solo comandamento: il primato del volere individuale che ha un solo scopo, quello di saziare i propri impulsi. È un modo subdolo – spiega - per parificare l’essere umano agli animali”.

Il problema non è la scienza, ovviamente, ma quella che lei definisce “darwinolatria”, una ideologia paragonabile a suo parere con comunismo e nazismo, totalitarie e atee; e “non è un caso che il darwinismo abbia prodotto aberrazioni come il razzismo, il classismo, l’eugenetica, il peggior colonialismo, la discriminazione biologica”, perché “nel momento in cui si accettano le origini solo materiali del nostro corpo, della nostra mente, del nostro cuore, allora cadranno non solo i fondamenti della fede, ma anche quelli della morale e della convivenza umana”.

Link Il Giornale




Prossimi Eventi

Master in Scienza e Fede

Le sfide della meccanica quantistica

Conferenza del Prof. Gennaro Auletta (PUG, Roma), per il modulo “Le fondamenta della materia fisica” del Master in Scienza e Fede .

Martedì 11 dicembre 2007, dalle ore 17.10 alle ore 18.40

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Aula Masters

Link Conferenza

Link Master in Scienza e Fede





"Esobiologia tra necessità e contingenza"

Tavola rotonda organizzata dalla Facoltà di Filosofia e la Specializzazione “Scienza e Filosofia” della Pontificia Università Gregoriana.

Partecipano l’Ing. Valfredo Zolesi (Kaiser Italia Srl e membro del Life Science Commitee del American Institute of Aeronautics and Astronautics – AIAA) e il prof. Ludovico Galleni (Università di Pisa).

Giovedì 13 dicembre 2007, dalle ore 17.30 alle ore 19.30

Aula A210, Palazzo Lucchesi – Pontificia Università Gregoriana
Piazza della Pilotta, 4 – 00187 Roma

Informazioni:
tel. 06 6701.5357

sciephil@unigre.it



Contacts SRM:

info@srmedia.org

 0039-3386284135 

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com


Banner 25x4.jpg

link     SRM Newsletter n. 153

            altri numeri,  pdf o html

 

info e contatti: pcentofanti@gmail.com

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation