Ricerca  
martedì 12 novembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter marzo 2009 » SRM Newsletter n. 99 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

 

19 marzo 2009


P. Raniero Cantalamessa su disegno intelligente, teorie evolutive e fede

Il predicatore del Pontefice, nella prima predica per il periodo di quaresima, ha sottolineato che, “nell'anno in cui si celebra il bicentenario di Darwin e l'evoluzionismo torna quindi a fare notizia”, abbiamo anche l'opportunità di “toccare il problema oggi così dibattuto della presenza o meno di un senso e di un progetto divino interno al creato".

"Nel dialogo attuale tra scienza e fede – ha affermato - il problema si presenta in termini diversi, ma la sostanza è la stessa. Si tratta di sapere se il cosmo è stato pensato e voluto da qualcuno, o se è frutto del 'caso e della necessità' ".

Cantalamessa ha parlato anche di disegno intelligente, spiegando che ciò che “ha creato tanta discussione e contestazione circa questa idea è stato il fatto di non distinguere abbastanza chiaramente il disegno intelligente come teoria scientifica, dal disegno intelligente come verità di fede". D'altra parte, "se, come pensano molti scienziati (non tutti!), è pseudo-scienza fare del 'disegno intelligente' una conclusione scientifica, è altrettanto pseudo-scienza quella che esclude l'esistenza di un 'disegno intelligente' in base ai risultati della scienza". In ogni caso, per i credenti, la teoria dell'evoluzione delle specie di per sé non sarebbe incompatibile con quella di un disegno intelligente.

Link  Zenit



"A Darwin ciò che è di Darwin"

Dichiarare “che su un piano scientifico esistono dimostrazioni di questa o quella tesi (affermazione ricorrente nella stampa quotidiana) non è corretto – ha spiegato il Vicedirettore del convengo STOQ sull'Evoluzione Biologica a Tempi - poiché scientificamente si può dimostrare davvero un numero molto limitato di verità. Persino nella matematica, regina delle scienze dimostrative, la gran parte delle verità non è soggetta a dimostrazione. La scienza formula ipotesi che vengono poi riviste nel tempo”.

Coloro quindi che dichiarano che le teorie darwiniane dimostrerebbero la non esistenza di Dio, oppure basi genetiche della religione e della religiosità, compiono quindi una elaborazione concettuale arbitraria, e ancora più infondata. Allo stesso tempo, però è necessario conoscere e comprendere la validità scientifica della stessa teoria dell'evoluzione, che è “essa stessa in evoluzione”. “Siamo infatti passati dalla visione classica darwiniana di continuità a una visione molto più incentrata su quelli che vengono chiamati salti, fino all'idea attuale per cui “i geni codificatori danno origine a una cascata di processi su altri geni, chiamati geni regolatori, che determinano, attraverso relazioni molto complesse, la conformazione globale dell’organismo, ed è questa che, in modo dinamico, è in gioco nei processi evolutivi”.

Link  Tempi



È Bernard d'Espagnat il Premio Templeton 2009

(Times Online/Regno Unito)

Lo scienziato francese, professor emerito di fisica teorica all'Università Paris-Sud, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento, istituito dallo scomparso filantropo e imprenditore Sir John Marks Templeton, per onorare gli scienziati che contribuiscono a definire un progressivo equilibrio nei rapporti tra scienza e religione. La cerimonia privata di premiazione sarà presieduta dal Duca di Edimburgo a Buckingham Palace, il prossimo 5 maggio.

D'Espagnat è uno studioso di fisica dei quanti, e ha dato un importante contributo allo studio di questa teoria, anche attraverso esperimenti per la verifica del teorema delle disuguaglianze di Bell. Secondo D'Espagnat, la scienza da sola non è in grado di spiegare la realtà dell'Universo, né la natura dell'essere.

Link  Times


 

Edoardo Boncinelli: non esiste una sola etica a cui uniformare la scienza

Lo studioso, nell'incontro organizzato a Lamezia Terme, nell'ambito della rassegna "Dialoghi con la scienza" ai partecipanti e ai numerosi studenti, che gli chiedevano quale sia un possibile equilibrio tra scienza e istanze etiche, lo scienziato (che è intervenuto anche su temi quali le teorie evolutive, o la clonazione) ha risposto che “non ci può essere contrasto tra etica e scienza”.

Se ci fosse una sola etica – ha spiegato - la scienza non potrebbe fare altro che uniformarsi. In realtà non c'è una sola etica, ce ne sono molte. Naturalmente la scienza ha una sua identità. Propone nuove procedure. Per cui due persone che credevano di avere la stessa visione etica, davanti ad un problema nuovo si separano. Per la scienza non è così”.

Link  Lamezia web



 

Eventi recenti:

L'Evoluzione dell'uomo nella storia della filosofia e della scienza

Giornata di studio con il Prof. Rafael Martínez (Pontificia Università Santa Croce), nel ciclo di incontri monografici organizzati dall' IPE (Istituto per ricerche e attività educative), nell'ambito dei seminari di filosofia per l'anno accademico 2008-2009 (v. Prossimi Eventi).

Giovedì 12 marzo 2009

Link  IPE

 

Il rapporto tra scienza e fede nelle tradizioni cristiane

Incontro con il Prof. G. Lettieri (Università di Roma), nell'ambito della rassegna “Il rapporto tra scienza e fede nelle diverse tradizioni religiose ieri, oggi e domani”, organizzata dall'Istituto Stensen (v. Prossimi Eventi).

Sabato 14 marzo 2009

Link Istituto Stensen: www.stensen.it



 

Prossimi Eventi

 

Il rapporto tra scienza e fede nelle tradizioni islamiche, ieri, oggi e domani

Conferenza del il prof. A. Vanoli (Università di Bologna), nell'ambito del ciclo di incontri “Il rapporto tra scienza e fede nelle diverse tradizioni religiose ieri, oggi e domani”, promossi dall'Istituto Stensen di Firenze, per “favorire la ricerca e il confronto tra le diverse culture allo scopo di promuovere il dialogo interculturale e l’etica del confronto, ispirandosi in modo particolare al travaglio scientifico-culturale di Nicolò Stenone” (dal sito).

Sabato 21 marzo 2009, dalle ore 16.00 alle ore 19.00

Auditorium, V.le Don Minzoni 25/G - 50129 Firenze

Informazioni: 39-055576551; fax: 39-055582029; segreteria@stensen.org

Sito web: www.stensen.it


 

Il rapporto tra scienza e fede in una didattica interdisciplinare

Conferenza del prof. Andrea Porcarelli (Università di Padova), per il modulo “La mediazione della filosofia tra la scienza e la fede” del Master in Scienza e Fede

La conferenza si svolgerà per videoconferenza dall’Istituto Veritatis Splendor di Bologna

Martedì 24 marzo 2009, dalle ore 17.10 alle ore 18.40

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum – Aula Masters

Link  conferenza - Master in Scienza e Fede



 

Il valore della corporeità nello sviluppo della ragione e della libertà

Incontro con la Prof.ssa Maria Teresa Russo, nell'ambito del ciclo di giornate di studio monografiche, organizzate dall' IPE per l'anno accademico 2008-2009.

Martedi 31 marzo 2009, dalle ore 10.00 alle ore 13.30.

I.P.E., Istituto per Ricerche ed Attività Educative; Riviera di Chiaia, 264; 80121 Napoli

Informazioni: 081-2457074, ipe@ipeistituto.it;

Sito web: www.ipeistituto.it/seminari-di-filosofia.html


 

“Scienza e religione: il corpo e i suoi aspetti”

Ciclo di conferenze, dal 13 gennaio al 14 aprile 2009, organizzate dall'Etruscan Local Group del Metanexus Institute, presso l'Università di Perugia, per l'anno accademico 2008 – 2009. Prossima conferenza:

L’uomo come imago Dei e come prodotto dell’evoluzione

Conferenza del Prof. Ludovico Galleni (Università di Pisa)

24 marzo 2009, ore 19.00

Salone della Parrocchia di S. Maria Assunta, Monteluce (Perugia)

Informazioni: Prof.ssa Silvana Procacci, procacci_s@yahoo.com

Link  Etruscan Local Group - DISF









Il G8 delle Scienze

Vertice delle Accademie delle Scienze dei paesi aderenti al G8 5 (Canada, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Italia, Russia, Stati Uniti; più Brasile, Cina, India, Messico, Sud Africa, ed Egitto come paese osservatore).

L'incontro è stato promosso dall'Accademia dei Lincei per definire le maggiori problematiche (ambientali, scientifiche, etc.) del nostro pianeta, e predisporre un documento programmatico, in preparazione al G8 del prossimo luglio.

Dal 26 marzo al 27 marzo 2009.

Link  ANSA - Libero News





Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com


Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation