Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter 2007 » SRM Newsletter n. 15 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore


n.b.: alcuni links potrebbero non essere più attivi



Benedetto XVI chiede alle istituzioni impegno per la
tutela della salute, ed il rispetto della “sacralità della vita umana” e della “centralità della persona del malato”

Nel corso del tradizionale incontro di inizio anno con gli amministratori e i Presidenti della Regione Lazio, del Comune e della Provincia di Roma, il Pontefice ha sottolineato la necessità della tutela della salute, “che esige uno sforzo ingente e coordinato per assicurare a quanti soffrono di malattie fisiche o psichiche cure tempestive e adeguate” e del rispetto della “centralità della persona del malato”, ricordando l’impegno della Chiesa e delle organizzazioni Cattoliche che “sono liete di offrire la loro collaborazione” in questo campo, “alla luce dei grandi principi della sacralità della vita umana, dal concepimento fino al suo termine naturale, e della centralità della persona del malato”.

Link ZENIT - 11.01.07


Dubbi in Svizzera sulla sorte e l'utilizzo degli embrioni concepiti in vitro

La Commissione Bioetica della Conferenza Episcopale dei Vescovi in Svizzera è seriamente preoccupata per la sorte e gli utilizzi degli embrioni concepiti in vitro, in particolare per gli embrioni "soprannumerari", ovvero gli embrioni fertilizzati in più per ogni fecondazione, per garantire la gravidanza anche nell'ipotesi di insuccessi.
Sembra vi siano lacune piuttosto gravi nel censimento degli embrioni; in particolare non si hanno informazioni sulla "provenienza" di cento embrioni per i quali è stata autorizzata la ricerca sulle cellule staminali.
Link
ZENIT



Bioetica: Zenit intervista Padre Alain Mattheeuws

Congelamento degli embrioni, procreazione medicalmente assistita, impianto e adozione di embrioni; questi alcuni degli argomenti dell'intervista effettuata da Zenit a P. Alain Mattheeuws, Docente ordinario all’Istituto di Studi Teologici a Bruxelles.

L'intervista è stata pubblicata in due parti:

Link ZENIT 1a parte

Link ZENIT 2a parte



Cellule staminali dal liquido amniotico: la soluzione alle staminali embrionali ?

La recente notizia dell'avvenuta sperimentazione, con successo, dell'estrazione, coltivazione ed utilizzo su cavie di cellule staminali isolate dal liquido amniotico, sembra aprire nuove possibilità di ricerca e, forse, di cure.
Si ipotizza poi che possano rendere finalmente superfluo l'utilizzo di staminali embrionali (con le relative obiezioni etiche).

Link Corriere della Sera

Link Radio Vaticana

Link News Italia Press


 

Universo: realizzata la prima mappa tridimensionale della materia oscura

Un team internazionale di scienziati e di strutture di ricerca, guidato nel progetto Cosmic Evolution Survey da Eric V. Linder della University of California and Lawrence Berkeley National Lab e da Richard Massey del California Institute of Technology, ha tracciato la prima mappa tridimensionale della materia oscura dell'universo.
La materia oscura costituisce tra il 60 e l'80 per cento della materia complessiva dell'universo, e per le sue caratteristiche (non emette luce e non emette calore) è sempre stata difficilmente "tracciabile". Possiede però un proprio campo gravitazionale, e come tale determina deviazioni nei percorsi della luce dalle galassie a noi. Utilizzando tale effetto, detto "lente gravitazionale", e sulla base dei dati del
Hubble Space Telescope, gli scienziati sono riusciti non solo ad individuarla, ma a tracciarne appunto una mappa in 3D, che ne definisce la sua collocazione nell'universo.
Qualcuno ha già definito questa scoperta come la più importante dell'anno.

Link LE SCIENZE

Link CORDIS

Link LA STAMPA


 

Prossimi eventi

Master in Scienza e Fede

Conferenza del Prof. Giovanni Federspil (Università di Padova) Problemi attuali dell’evoluzione e dell’evoluzionismo

Martedi 16 gennaio 2007, dalle 17.10 alle 18.40, Aula Masters

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma

Link Conferenza

Link Master Scienza e Fede


Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com - info@srmedia.org
0039-3386284135
skype: paolo.centofanti
www.srmedia.org
www.srmediait.blogspot.com
www.srmedia.blogspot.com

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation