Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter maggio 2009 » SRM Newsletter n. 106 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Papa Benedetto XVI: “la Creazione ha una ragione ed uno scopo” e dobbiamo conformarci alle leggi del Creatore

Durante il suo viaggio in Terra Santa, il Pontefice ha parlato ai capi religiosi della Galilea di Creazione e difesa del Creato: "la convinzione che il mondo è un dono di Dio e che Dio è entrato nelle svolte e nei tornanti della storia umana è la prospettiva dalla quale i Cristiani vedono che la creazione ha una ragione ed uno scopo”. L'Universo, “lungi dall'essere il risultato di un fato cieco […] è stato voluto da Dio e rivela il suo splendore glorioso”.

Il Creato però non è nostro e "non possiamo fare con il mondo tutto quello che ci piace", ma “siamo chiamati a conformare le nostre scelte alle complesse e tuttavia percettibili leggi scritte dal Creatore nell'universo e a modellare le nostre azioni secondo la bontà divina che pervade il regno del creato”.

Link VIS

 


Chiamati ad una "conversione ecologica" e a “correggere il nostro rapporto con il Creato”

In vista della quarta “Giornata per la salvaguardia del creato”, il 1 settembre 2009, i vescovi italiani hanno pubblicato un messaggio, nel quale hanno invitato a difendere e tutelare l'opera della Creazione, in modo particolare riguardo l'inquinamento ambientale e la questione climatica. “Il clima è un bene che va protetto” e “l'impegno per la tutela della stabilità climatica è questione che coinvolge l'intera famiglia umana in una responsabilità comune, che pone anche una grave questione di giustizia: a sopportarne maggiormente le conseguenze sono spesso le popolazioni a cui è meno imputabile il mutamento climatico”; una responsabilità che deve spingerci a “un profondo rinnovamento del nostro modo di vivere e dell'economia”.

Il documento della CEI invita anche a guardare la Creazione "con quella purezza di cuore, invocata da Gesù nelle beatitudini, che giunge a vedere i doni di Dio in ogni luogo, anche nei gigli del campo e negli uccelli dell'aria” e a considerare la natura “con il cuore colmo di lode a Dio” e riscoprire in essa “le sue stesse orme, secondo l'indicazione dell'episodio biblico di Elia sull'Oreb: egli incontra Dio non nel vento impetuoso e gagliardo, né nel terremoto né nel fuoco, ma nel vento leggero”.

Link articolo, SRM (cortesia L’Osservatore Romano)



L´origine dell´Universo e del tempo

I satelliti Planck e Herschel (foto*), lanciati dall'ESA il 14 maggio scorso (link SRM) hanno iniziato il proprio compito, analizzando l'universo e trasmettendone i dati alla base, alla ricerca delle origini del cosmo.

Di questa ricerca, e delle teorie sul possibile inizio dell'Universo e del tempo, alla luce della costante di Hubble (che in un universo in espansione permette di determinarne dimensioni ed età, grazie alla relazione tra la distanza di una galassia dalla Via Lattea e la sua velocità di allontanamento progressivo), ha parlato il Prof. Costantino Sigismondi, astrofisico e docente di storia dell'Astronomia all'Università La Sapienza, nel corso della sua conferenza del 19 maggio per il Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Molte le teorie, molte le ricerche, ma come siamo lontani dall'arrivare ad avere ipotesi conclusive, così, spiega Sigismondi, siamo spesso lontani dal definire un corretto equilibrio tra scienza e filosofia, e tra scienza e fede. Nonostante molteplici siano gli esempi, già dai secoli passati, di grandi scienziati credenti laici, come Galileo Galilei, o anche religiosi, come Gerberto D'Aurillac, monaco francese che divenne poi Papa Silvestro II, o Padre Giuseppe Mercalli, vulcanologo e sismologo.

Link SRM - * immagine: satellite Herschel, copyright European Spacial Agency





La Sindone tra Scienza e Fede

Pubblichiamo abstract delle due interviste realizzate da Paolo Centofanti (SRM) a margine dell'evento svoltosi presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum lo scorso 7 maggio, organizzato dal Master in Scienza e Fede.

Segnaliamo anche alcuni degli articoli pubblicati sull'evento, e sul sito SRM pubblichiamo numerose immagini dell'evento, e della Mostra permanente Chi è L'uomo della Sindone ?, allestita presso l'Ateneo.


- L'intervista a P. Gianfranco Berbenni

Padre Berbenni, sindonologo e docente per il Master in Scienza e Fede, ha spiegato alcuni dei punti cruciali del suo intervento: innanzitutto l'opportunità e l'importanza di affidare eventuali ricerche sul telo sindonico a strutture accademiche universitarie , in secondo luogo il “primato della ricerca medica su tutte le altre ricerche”, e la necessità di “coinvolgere esperti di patologia medica e di altre discipline


mediche”, con un indubbio “beneficio per tutte le altre ricerche”.

P. Berbenni si è anche pronunciato sull'ologramma (v. intervista successiva), certamente utile come “modalità di comunicazione al grande pubblico”, e anche come “possibile modalità di ricerca”; in questa ipotesi, però, in alcuni casi sembra difficile “rispettare totalmente i dati anatomici desumibili dall'originale sindonico”; se ciò fosse possibile, “l'ologramma come modalità e fonte di ricerca sarebbe poi certamente più affidabile”.



- Dr. Petrus Soons: l'ologramma come strumento di comunicazione e di studio della Sindone

L'ologramma è certamente un modo efficace per comunicare la Sindone al grande pubblico – spiega il Dr. Soons – che colpisce l'immaginazione e rende visibile in modo integrale, e in tre dimensioni, ciò che siamo solitamente abituati a intuire, oppure osservare in due dimensioni, come elaborazioni di fotografie del telo sindonico”.

Certamente l'immagine olografica è stata inizialmente realizzata per motivi di studio, permettendo di “analizzare l'intera figura del corpo avvolto nel sudario”, di “osservare in un insieme globale anche particolari che difficilmente sono visibili a occhio nudo in immagini fotografiche” (e proprio da foto della Sindone il team diretto dal prof. Soons è partito per realizzare l'ologramma).

Anche se imperfetta, l'immagine olografica per Soons “è una nuova modalità e opportunità di ricerca per gli studiosi”, oltre ad essere “efficace e coinvolgente strumento di informazione e comunicazione” per tutti coloro che vogliono osservare l'Uomo della Sindone da vicino.



- Articoli:

Il Giornale di Bioetica, Luisella Daziano


Link La Sindone tra Scienza e Fede - Chi è l'Uomo della Sindone ?”





Alla ricerca di un'etica universale: nuovo sguardo sulla legge naturale

La Civiltà Cattolica presenta nel quaderno 3814 il documento della Commissione Teologica Internazionale, che partendo dall'analisi storico-sociale di varie culture, mostra come sia evidente una base di valori comuni negli esseri umani, nei sistemi filosofici e nella varie religioni tradizioni.

Valori che costituiscono quindi la base di una legge naturale, che si realizza completamente nel piano di salvezza di Gesù e di Dio, e che deve spingere la nostra ragione a cercare il dialogo tra gli uomini, le società, le religioni.

Link La Civiltà Cattolica







Libri:

Esperienza religiosa e psicologia

Di Giovanni Cucci

L'autore racconta il proprio percorso umano e di fede, e analizza, partendo da Freud, il difficile equilibrio nel rapporto tra religione e scienze psicologiche. Un un equilibrio spesso alterato, spiega, dagli stessi studiosi di scienze umane, che si pongono frequentemente in modo critico nei confronti della fede, o ne cercano ad esempio le basi psicologiche, sociali, di tradizione, o di tipo biochimico e genetico. Cucci invita però al dialogo, e spiega come la psicologia (e la scienza in generale), non possa prescindere dall'esperienza religiosa e dal confronto con essa.

Libero pubblica un articolo sul libro di Cucci: Confusione religiosa e miscredenza. Una via d’uscita c’è.

Edizioni: Elledici-Civiltà Cattolica;

416 pagine

Codice ISBN:9788801042634

Link schedaarticolo Libero News









Prossimi Eventi



Master in Scienza e Fede

Chiusura dell'Anno Accademico e cerimonia di consegna dei Diplomi di Master

Con la cerimonia di consegna dei diplomi di Master, martedì 26 maggio si chiudono ufficialmente le attività del Master in Scienza e Fede per l'Anno Accademico 2008-2009.

Le attività riprenderanno dal prossimo ottobre, con il nuovo anno accademico.

Il programma ciclico del Master prevede la possibilità di accogliere nuovi studenti all'inizio di ogni semestre.

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Aula Masters.

Link Master in Scienza e Fede






Il principio antropico

Conferenza di P. George Coyne (già Direttore della Specola Vaticana) presso l'Accademia delle Scienze nell'ambito delle iniziative dell'Accademia e dell'Università di Torino per l'Anno internazionale dell'Astronomia.

3 giugno 2009, ore 17.30

Accademia della Scienze di Torino, Sala dei Mappamondi

Via Maria Vittoria, 3 - 10123 Torino

Prenotazioni: iya2009@unito.it

Informazioni: Accademia della Scienze di Torino

Tel. +39011-5620047; Fax: +39011-532.619; iniziative@accademia.csi.it;

Siti web: http://www.accademiadellescienze.it/eventi/anno-astronomia/03-06

www.ada-astrofisica.to.infn.it






Dmitry Mendeleev - 140 Anni dalla Presentazione del Sistema Periodico

Convegno internazionale, organizzato dall'Accademia Nazionale dei Lincei, in collaborazione con la Fondazione Guido Donegani.

28 maggio 2009, dalle ore 9.15 alle ore 17.45

29 maggio 2009, dalle ore 9.00 alle ore 12.15

L'evento si svolge in italiano e inglese

Palazzo Corsini - Via della Lungara 10 – 00165 Roma

Informazioni:
Accademia Nazionale dei Lincei, Palazzo Corsini - Via della Lungara, 10 - 00165 Roma; tel. +39-06680271; Fax +39-066893616;
marsili@lincei.it;

segreteria@lincei.it;

Link Programma








Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com



Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation