Ricerca  
martedì 12 novembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter luglio 2009 » SRM Newsletter n. 112 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

20 luglio 2009


Caritas in Veritate:

I rischi di un’idea di autosufficienza della tecnica, quando ci si interroga solo sul come, e non sui perché

Il capitolo sesto dell’Enciclica Caritas in Veritate di Papa Benedetto XVI è dedicato allo “Sviluppo dei popoli e la tecnica”. Il Pontefice spiega come il tema dello sviluppo dei popoli sia “legato intimamente a quello dello sviluppo di ogni singolo uomo” e “strettamente congiunto con il progresso tecnologico, con le sue strabilianti applicazioni in campo biologico”.

La tecnica è utile e necessaria, è “un fatto profondamente umano, legato all'autonomia e alla libertà dell'uomo”, è “la signoria dello spirito sulla materia” ma ha anche “un volto ambiguo”, che “può indurre l'idea dell'autosufficienza della tecnica stessa” quando l’essere umano, “interrogandosi solo sul come, non considera i tanti perché dai quali è spinto ad agire”.

Oggi, spiega, le scoperte scientifiche e “le possibilità di intervento tecnico sembrano talmente avanzate da imporre la scelta tra le due razionalità: quella della ragione aperta alla trascendenza o quella della ragione chiusa nell'immanenza”, ma, «attratta dal puro fare tecnico, la ragione senza la fede è destinata a perdersi nell'illusione della propria onnipotenza. La fede senza la ragione, rischia l'estraniamento dalla vita concreta delle persone (154)».




Intervista a Mons. Fiorenzo Facchini

In una intervista a Paolo Centofanti, Direttore di SRM, che anticipiamo e che pubblicheremo nella prossima settimana, Mons. Facchini spiega i contenuti e le finalità della Scuola Estiva su Evoluzione e Comportamento recentemente svoltasi a Poblet, che ha visto la “partecipazione di esperti di diverse discipline interessate al tema del comportamento dei primati”, e nella quale le attività di studio ed analisi hanno “anche sfiorato, pur non trattandolo direttamente, il comportamento umano”.

Del rapporto tra uomo e ominidi, in particolare i Neandertaliani, Facchini parla anche in relazione al suo recente libro La lunga storia di Neandertal. Biologia e comportamento, da lui curato insieme a Giovanna Belcastro, che pubblica i contributi di alcuni importanti studiosi (tra cui lo stesso Facchini) sulla storia dell’uomo di Neandertal e sulle sue interazioni con l’uomo moderno (vedi sotto); interazioni culturali, e presumibilmente anche biologiche, con particolare riferimento agli “ultimi neandertaliani, e ai processi di acculturazione che si ebbero in alcune regioni europee, compresa l’Italia, in conseguenza dell’arrivo dell’uomo moderno”.



20 luglio 1969 – 20 luglio 2009

Quarant’anni dal primo sbarco sulla Luna

Si moltiplicano le notizie e le iniziative per celebrare i 40 anni della missione spaziale Apollo 11, la prima che vide due esseri umani, Neil Armstong e Buzz Aldrin, camminare sulla Luna, mentre Michael Collins li attendeva a bordo del modulo Columbia, in orbita lunare.

Un anniversario anche più significativo, possibilmente, perché cade nell’Anno Internazionale dell’Astronomia, dichiarato tale dall’ONU per celebrare le prime scoperte scientifiche realizzate con un telescopio, ed effettuate da Galileo Galilei proprio con le prime osservazioni telescopiche sul nostro satellite.

Segnaliamo, nella Newsletter e nel sito, alcune delle notizie e degli eventi più significativi.


Rassegna Stampa

ANSA: Luna 1969: Raffica di iniziative negli Stati Uniti e in Italia

ANSA: Luna 1969: L'America celebra lo storico sbarco

ANSA: Luna 1969: Apollo ha fatto bene alla scienza, parola di ricercatore

Repubblica: Guarda che Apollo

Il Giornale: «Fui l'ultimo uomo a toccare la luna. Dobbiamo tornarci»

Il Sole 24 Ore: Così la Luna ha cambiato il mondo

La Stampa: Washington sogna il clone dell'Apollo




"Il soffio di Dio sul darwinismo"

Un articolo su Avvenire di Alessandro Finazzi Agrò, docente di Biochimica e già Rettore dell’Università Roma 3, partendo dalla lettera di S. Paolo ai Romani (8, 19-21), affronta il tema del rapporto tra scienza e fede in una prospettiva storica e scientifica, non mancando di sottolineare come, “mentre il fronte degli agnostici è relativamente compatto, agguerrito ideologicamente e padrone della gran parte dei mezzi di comunicazione, il fronte religioso è frammentato, spesso ignorante delle proprie e delle altrui ragioni, oppure timoroso di non apparire sufficientemente moderno o comunque di non saper corrispondere ai cambiamenti sempre più rapidi delle condizioni sociali”.

Per Finazzi Agrò anche l’eccessivo letteralismo nella lettura delle Sacre Scritture indebolisce la posizione dei credenti nel dialogo tra scienza e fede: nel campo ad esempio dell’evoluzione biologica, pur non dimenticando “che la teoria dell'evoluzione, sostenuta oggi da molte evidenze sperimentali, è pur sempre una teoria e, come tutte le teorie scientifiche, non solo può, ma deve, essere discussa per vagliarne continuamente la validità”, e che “questa stessa teoria è oggi assai diversa dalla sua formulazione originale”, “paradossalmente i migliori alleati dei darwinisti più accesi come Richard Dawkins sono proprio i sostenitori acritici della lettera delle Scritture”.

Link Avvenire; fonte: Euresis



Astronomia e fede

Segnaliamo un articolo di Avvenire sul rapporto tra Chiesa, religione e scienze astronomiche. L’autore, Vito Magno, spiega come l'astronomia sia uno “strumento che può avvicinare a Dio e collocare in una giusta dimensione la vita, le speranze, i problemi dell'uomo”, soprattutto considerando “che la scienza esercita oggi un profondo impatto sulla nostra cultura, grazie alla maggiore capacità divulgativa dei risultati delle ricerche”.

L’articolo illustra le figure, esemplari ed esemplificative, di alcuni studiosi dell’astronomia e delle sue implicazioni con la filosofia e la religione. Grandi personaggi che furono al tempo stesso uomini di fede, o anche religiosi: dal filosofo Immanuel Kant agli ecclesiastici Alberto Magno e Gregorio XIII, da gesuiti come Cristoforo Clavio e Angelo Secchi, fino ad arrivare oggi a P. George Coyne, già direttore della Specola Vaticana, al quale è stato anche intitolato un asteroide.

Link articolo, SRM (cortesia Avvenire)

immagine: cortesia NASA, Space Hubble Telescope



Libri:



La lunga storia di Neandertal. Biologia e comportamento

Nel libro, curato da Mons. Fiorenzo Facchini e da Giovanna Belcastro, sono pubblicati contributi di studiosi internazionali, che presentano le conoscenze attuali sui Neandertaliani e le questioni paleoantropologiche tuttora irrisolte.

La storia dell'uomo di Neandertal è la storia dell'umanità vissuta in Europa per alcune centinaia di migliaia di anni. Alla luce delle nuove scoperte sembra che caratteri neandertaliani siano già presenti nei fossili europei a partire da almeno 600.000 anni, indicando il carattere endemico del popolamento dell'Europa nel Pleistocene medio.

150 anni di scoperte e di studi evidenziano caratteristiche fisiche, interessi culturali, spirituali e sociali che fanno cadere molti pregiudizi”. “Restano però aperte alcune questioni, come i rapporti con l'umanità moderna, proveniente dall'Africa, e le cause della loro estinzione”.

Jaca Book, 2009, 326 pagine, ISBN 8816408499
Link
SRM




L'evoluzione. Lo sguardo della biologia

Il nuovo libro di Francisco Ayala, con la prefazione di Fiorenzo Facchini, presenta l’evoluzione come “processo creativo” della vita.

"A duecento anni dalla nascita di Charles Darwin e centocinquanta anni dopo la pubblicazione de L’Origine delle Specie, gli scienziati sono concordi nell’affermare che «niente in biologia ha significato se non alla luce dell’evoluzione».

L’evoluzione è inoltre essenziale per l’agricoltura, l’epidemiologia, la medicina. Ayala presenta una sintesi di alcuni punti cardine dell’evoluzione della vita sulla Terra".

Jaca Book, Aprile 2009, 200 pagine, ISBN 978-88-16-40857-900

Link SRM





Darwin e Dio. Fede, evoluzione, etica

Simone Morandini, docente all’Istituto di Studi Ecumenici «San Bernardino» di Venezia, pubblica per Morcelliana un volume sul rapporto tra scienza, religione ed etica, alla luce della teoria darwiniana e dei suoi attuali sviluppi.

"È il tempo della scienza: il nostro orizzonte è così profondamente segnato da essa, da renderla ormai una sorta di koiné culturale, un ‘linguaggio comune’ cui ogni altro deve rapportarsi. Anche per la teologia […] diviene imprescindibile interpretare le domande che scaturiscono dal confronto con il linguaggio della scienza. Perché dovremmo credere in Dio, se abitiamo un mondo che la ricerca scientifica descrive così bene senza mai nominarLo? E perché parlare ancora di etica, quando la semplice descrizione dei comportamenti risulta tanto più efficace rispetto alla loro prescrizione ? Di qui la scelta di confrontarsi con l’evoluzionismo di matrice darwiniana, oggi apparentemente un vero e proprio fronte di lotta per il rapporto tra scienza e fede, con implicazioni forti anche per l'etica".

Morcelliana Edizioni, giugno 2009, 216 pagine

Link SRM




Eventi Recenti:

Evoluzione e Comportamento. Scuola estiva a Poblet

Pubblichiamo immagini e, in una intervista SRM che anticipiamo e che pubblicheremo la prossima settimana, un commento di Mons. Fiorenzo Facchini sulla recente Scuola Estiva su Evoluzione e Comportamento, organizzata dalla Specializzazione “Scienza e Filosofia” della Pontificia Università Gregoriana e dal Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, sotto il Patrocinio del Progetto STOQ, del Monastir de Poblet e della Fondació Poblet.

Indirizzata a studenti e docenti interessati ai temi dell'evoluzione biologica, la Scuola estiva si è svolta dal 6 all'11 Luglio 2009 presso il Monastero di S. Maria di Poblet, in Catalogna (Spagna).

Link SRM





Prossimi Eventi:



Cosmica Notte

Una rassegna multimediale organizzata dal Museo della Centrale & Science Centre Immaginario Scientifico, della ex Centrale idroelettrica “Antonio Pitter”, per celebrare il quarantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna e l'Anno Internazionale dell'Astronomia.

La mostra propone una esperienza interattiva e “immersiva” nell'Universo e nelle ultime scoperte scientifiche negli ambiti della fisica, dell’astrofisica, e della biologia, con simulazioni astronomiche e osservazioni del cielo notturno, tramite telescopi appositamente realizzati.

19 e 26 luglio 2009; 2, 9, 15 e 16 agosto 2009; ingresso libero

Malnisio di Montereale Valcellina (PN)

Informazioni: tel. 0427-798722 / 040-224424; info@centralemalnisio.it

Link Astronomy 2009





Il Gran Libro della Natura

Sesta edizione della Scuola Estiva di Astronomia, corso di aggiornamento professionale e didattica dell'astronomia. Tema di questa edizione, il modo in cui la scienza ha cambiato il rapporto tra uomo e natura dal 1600 ad oggi.

La Scuola, indirizzata principalmente ad insegnanti, è organizzata dall'Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d'Aosta (OAVdA) con la collaborazione dell'Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Autonoma Valle d'Aosta-Ufficio Supporto Autonomia Scolastica (USAS) della Sovraintendenza agli studi, e promossa dalla Commissione Didattica dell'Unione Astrofili Italiani (UAI).

Dal 27 al 31 luglio 2009

Saint-Barthélemy, Località Lignan, 39 - 11020 - Nus (AO)

Ingresso: a pagamento (200 €)

Link Astronomy 2009

Immagine: telescopio principale OAVdA, cortesia OAVdA





Luna 1969. Qui Base della Tranquillità. Aquila è atterrata

Una mostra video-fotografica sul programma spaziale “Apollo”, organizzata con il coordinamento scientifico dei ricercatori dell'Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario, presso l’ex Convento dei Teatini, dal 21 al 21 luglio 2009.

Evento ufficiale in Italia per i 40 anni dallo sbarco dell'uomo sulla Luna, curata dalla Dr. ssa Francesca Altieri (INAF-IFSI) e da Giacomo Carrozzo (INAF-IFSI) e con contributi del Dr. Giovanni Caprara (Corriere della Sera), dell’ing. Andrea Lorenzoni (Agenzia Spaziale Italiana), e della Dr.ssa Angioletta Corradini (INAF-IFSI).

La mostra presenta foto e video originali della NASA, e un video realizzato in esclusiva da Discovery Science, e prevede la presenza del Dr. Harrison "Jack" Schmitt, Astronauta per la NASA nella missione Apollo 17.

Informazioni: Stefania Minciullo, info@explorart.it

Ingresso libero. Corso Vittorio Emanuele II, Lecce

Link: sito web eventoAstronomy 2009







 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

 

 




Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation