Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter ottobre 2009 » SRM Newsletter n. 119 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

24 ottobre 2009


P. Federico Lombardi: nell'Astronomia il naturale dialogo tra scienza e fede

Per il Direttore della Sala Stampa Vaticana, "l'Anno internazionale dell'Astronomia, che è in corso, può aiutarci a rialzare lo sguardo verso il firmamento, e l'attiva partecipazione – con convegni e mostre – dell'Osservatorio Vaticano (la famosa 'Specola') ci incoraggia a ritrovare questo spazio quasi naturale del dialogo fra la scienza e la fede".

Le iniziative della Santa Sede in campo astronomico, ha spiegato P. Lombardi in un editoriale video per Octava Dies, si muovono in questo senso, e se per “gli indiani dell'Arizona dove gli scienziati hanno costruito numerosi osservatori per il cielo terso e cristallino”, gli astronomi, come ha raccontato padre José Gabriel Funes, direttore della Specola Vaticana, sono “il popolo dagli occhi lunghi”, così anche tutti noi “dobbiamo allungare i nostri occhi, abituati a guardare troppo vicino, per superare i veli che ci impediscono di lasciarci prendere nuovamente dallo stupore vertiginoso, dalla meraviglia, dalla trepidazione, che suscita la profondità dello spazio che ci circonda”.

Link Radio VaticanaZenit


Se Pievani e Franceschelli “difendono” la teoria dell'evoluzione dalle “strumentalizzazioni” di Mons. Facchini

Nell'anno di Darwin, di Galileo e dell'Astronomia, in un momento culturale in cui sembra davvero possibile superare le presunte storiche contrapposizioni tra scienza, religione e filosofia, il saggio pubblicato su Micromega da Orlando Franceschelli e Telmo Pievani con il titolo “Darwinismo Ecclesiastico” potrebbe arrivare come un macigno su una fragile costruzione di rapporti, di equilibri, di dialogo. Un macigno che però fortunatamente manca a distanza il bersaglio, tanta è stata la foga e la grossolanità della mira, ovvero l'attacco piuttosto aggressivo, intellettualmente e nei toni, nei confronti di Mons. Fiorenzo Facchini, “colpevole” di essere un “monsignore”, un “integralista” e di voler quindi strumentalizzare le teorie evolutive e soprattutto il pensiero di chi non sarebbe in accordo con la visione cattolica della creazione e dell'evoluzione.

Segnaliamo alcuni articoli su questo caso di imperfetta/distorta comunicazione

Link SRMarticolo Avvenire (da Il Mascellaro)





Nature: Il Darwinius Masillae non è l'anello mancante tra i primati e l'uomo

Come riferisce Nature, resti fossili trovati da Erik Seiffert e altri suoi colleghi scienziati, mostrano l'esistenza di una specie finora non conosciuta, appartenente allo stesso gruppo (gli adapoidi) del Darwinius Masillae, da alcuni presentato come uno degli anelli mancanti nell'evoluzione dai primati agli esseri umani.

In realtà, le analisi filogenetiche di oltre 300 caratteristiche tra 117 primati estinti o tuttora esistenti, dimostrano chiaramente che gli adapoidi non sono progenitori di una specie di primati superiori, ma una linea evolutiva separata e senza discendenti conosciuti.

Link Natureimmagine: cortesia Nature




E Garlaschelli "arruolò" Papa Pio XI

In attesa di avere maggiori informazioni sulla ricerca realizzata dal Prof. Garlaschelli sulla possibilità di riprodurre la Sindone di Torino, non possiamo evitare di aprire un interrogativo su di una frase di Garlaschelli stesso, come conclusione del suo libro, dal titolo significativo: Processo alla Sindone, in cui esprime il suo "giudizio" finale. Garlaschelli, dopo aver sostenuto di aver "tentato di offrire un contributo di approfondimento e un’analisi critica, presentando le tesi dei sostenitori dell’autenticità accanto alle tesi contrarie", e di non poter "esimersi dal formulare un proprio verdetto finale", conclude "parafrasando quanto scritto [...] da papa Pio XI in una lettera al cardinal Fossati: «Abbiamo seguito personalmente gli studi sulla S. Sindone e ci siamo persuasi della non autenticità. Si sono fatte opposizioni, ma non reggono»” (Conclusioni, 132).

Una frase che suona però incongrua, con un "non" in realtà assente nel testo originale, e incompatibile anche con il fatto che Papa Pio XI è stato uno dei più appassionati e convinti sostenitori della Sindone e della sua autenticità. Forse semplicemente un "non" di troppo ha stravolto in modo opposto il senso della frase del Pontefice.

Link SRM; notizie preced.: SRM - SRM Soons - SRM Berbenni - ASCA Barberis





P. Berbenni: tra ipotesi pittoriche e tridimensionalità, la Sindone “difende sé stessa” da possibili strumentalizzazioni

Nella seconda parte dell'intervista (cf. Newsletter n. 118), P. Berbenni fa presente che, nel tentativo di riprodurre pittoricamente la Sindone, oltre alle difficoltà inerenti la sua tridimensionalità, vi sono numerosi elementi “ai quali purtroppo anche i sindonologi o i cultori della Sindone non fanno molta attenzione”, poco conosciuti o poco considerati, e che rendono quanto mai difficoltoso riprodurla fedelmente.

Irregolarità e sproporzioni anatomiche, ad esempio, ed altre particolarità che costituiscono dei veri e propri “trabocchetti” di una Sindone che, in un certo senso, “difende se stessa” di fronte a studi e teorie non compatibili con sua realtà di telo che, si voglia o non si voglia credere alla Rivelazione Cristiana e ai Vangeli, avvolse però certamente il corpo di un uomo crocifisso duemila anni fa.

Link SRM, parte 1 e parte 2





Online il nuovo sito ufficiale della Sindone

In vista della prossima Solenne Ostensione, dal 10 aprile al 23 marzo 2010, il sito ufficiale della Sindone, gestito dalla Arcidiocesi di Torino, è stato pubblicato il 19 ottobre scorso in una nuova versione, graficamente rinnovata e con informazioni sul programma dell'Ostensione e delle iniziative collegate ad essa e con contenuti del portale del Museo della Sindone, curato dal Centro Internazionale di Sindonologia.

Link sito ufficiale SindonePortale Museo della Sindone









Darwin in the 21st Century: Nature, Humanity and God

Dal 1 al 3 novembre il John J. Reilly Center for Science, Technology and Values della Notre Dame University e il Pontificio Consiglio della Cultura, organizzano un convegno internazionale sul rapporto tra evoluzione e religione, e sulle possibili armonie tra teorie evolutive e fede in un Dio Creatore.

L'evento, parte dell'Evolution Project, ciclo di conferenze organizzato nell'ambito del Progetto STOQ in occasione del 200mo anniversario della nascita di Darwin e il 150mo anniversario della pubblicazione dell'Origine delle Specie, è l'ideale prosecuzione del Convegno STOQ Biological Evolution. Facts and Theories, svoltosi presso la Pontificia Università Gregoriana dal 3 al 7 marzo scorsi, proprio in collaborazione con la Notre Dame University, sotto l'alto patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e con il sostegno della John Templeton Foundation.

Segnaliamo, tra gli interventi in programma:

Darwin's Revolution: From Natural Theology to Natural Selection.

Prof. Francisco Ayala, Università di California, Irvine, membro della National Academy of Science (USA).

Evolutionary Theism and the Emergent Universe.

Mons. Joséf Zycinski (Lublino, Polonia), membro dello STOQ Distinguished Programme Development Committee e Gran Cancelliere dell’Università Cattolica di Lublino.

The Evolvability of Organic Forms: Possible, Likely and Unlikely Change, from the perspective of Evolutionary Developmental Biology.

Prof. Alessandro Minelli, Università di Padova.

Teleonomic and Teleologic Causation in Phylogeny and Ontogeny.

Prof. Gennaro Auletta, Pontificia Università Gregoriana, Roma.

Beyond Separation or Synthesis: Christ and Evolution as Theodrama.

Celia Deane-Drummond, University of Chester.

Darwin, God, and Design-Evolution and the Battle for America's Soul

Kenneth Miller, Brown University

Link Evento, 1Evento, 2







Eventi Recenti



Cambiamento o variabilità climatica? Un dilemma antico sempre attuale

Tavola rotonda e una mostra bibliografica e strumentale organizzate a Roma dal Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA) – Unità di ricerca per la Climatologia e la Meteorologia applicate all'Agricoltura (CMA).

Il dibattito, moderato dall'ing. Roberto Vacca, si è svolto il 21 ottobre scorso, con la partecipazione, tra gli altri, del Tenente Colonnello Fabio Malaspina, di Giuseppe Scarascia e di Domenico Vento. Sono stati presentati dagli autori i volumi La Desertificazione in Italia. Processi, indicatori, vulnerabilità del territorio, di Luigi Perini, e Note scientifiche per un discorso sul clima, di Luigi Mariani.

Link Evento, CRA



Cercatori dell’eterno, creatori di civiltà. Il monachesimo tra Oriente e Occidente

Il Convegno internazionale organizzato dalla Fondazione Russia Cristiana il 17 e il 18 ottobre a Seriate (Bg) è stato un'opportunità di riflessione sul rapporto tra fede e ragione che, come ha spiegato Adriano Dell’Asta, docente di Lingua e letteratura russa all'Università Cattolica, “devono procedere insieme”, in “un cristianesimo integrale che coinvolge tutta la vita, com’è avvenuto nell’esperienza del monachesimo indicata da Benedetto XVI” nei suoi discorsi a Regensburg, all'Università di Roma La Sapienza e al Collège des Bernardins.

Link Tracce



Stupore e conoscenza: un dibattito su cosa è alla radice della scoperta scientifica

Con la partecipazione degli astrofisici Marco Bersanelli (Università di Milano) e P. Michael Heller (Premio Templeton 2008), e del filosofo John McCarthy (Catholic University of America), è stata presentata a Washington l'edizione inglese di Solo lo stupore conosce (Rizzoli, BUR 2003) scritto da Bersanellli e Mario Gargantini. Segnaliamo articolo di Tracce sui contenuti dell'evento.

Link Tracce



Prossimi Eventi



Master in Scienza e Fede

Astronomia e fede nell’anno internazionale dell’Astronomia

P. José Gabriel Funes SJ, Direttore della Specola Vaticana, farà la Lectio inauguralis del Master in Scienza e Fede, nella sua prolusione all’interno del corso “Scienza e religione”, diretto da Don Paul Haffner.

Martedi 27 ottobre 2009, ore 15.30

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna (2º piano)

Link Master in Scienza e Fede


Il miracolo in prospettiva teologico-fondamentale

Conferenza di Mons. Giuseppe Lorizio (Pontificia Università Lateranense, Roma), per il ciclo di conferenze La questione dei miracoli, del Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma.

Martedi 27 ottobre 2009, ore 17.10

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna (2º piano)

Link Master in Scienza e Fede




Fede, Cultura e Scienza

Dal 27 ottobre inizia il ciclo triennale di Conferenze organizzato dal Centro Culturale “Paolo VI” (Sant’Ivo alla Sapienza), l’Ufficio Diocesano di Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma, il Pontificio Consiglio della Cultura, il Progetto Culturale promosso dalla Chiesa Italiana, e la Facoltà di Filosofia della Università Pontificia Salesiana, con il sostegno della John Templeton Foundation. Le conferenze si svolgeranno dal 27 ottobre 2009 al 25 maggio 2010, presso il Centro Culturale “Paolo VI”, Sant’Ivo alla Sapienza, Corso Rinascimento, 40 - 00185 Roma

Informazioni: Prof. D. Mauro Mantovani, Pontificia Università Salesiana,
06-87290625; 0687290625;
mantovani@unisal.it

Link S. Ivo alla SapienzaPontificia Università Salesiana





I Lincei per la scuola. Lezioni Lincee di Astronomia

Evento organizzato a Bologna dall'Accademia Nazionale dei Lincei, Centro Linceo interdisciplinare Beniamino Segre, in collaborazione con il Dipartimento di Astronomia dell'Università degli Studi di Bologna.

Sabato 7 novembre 2009, ore 9.00

Informazioni: anastasi@lincei.it - giulia.dimichele@unibo.it

Link Evento, Lincei





Corpo, automi, robot. Tra arte, scienza e tecnologia

Mostra organizzata dal Museo d’Arte di Lugano dal 25 ottobre 2009 al 21 febbraio 2010, nell'ambito delle iniziative promosse dal Polo Culturale della Città di Lugano, in collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano, la Fondazione Antonio Mazzotta di Milano e il Museo Cantonale d’Arte di Lugano. La rassegna è dedicata alla storia e alla tecnologia degli automi, dalla Grecia antica ad oggi, al rapporto tra corpo e tecnologie, alla produzione artistica moderna e contemporanea su questi temi.

Ne sono curatori Bruno Corà (Direttore del Museo d’Arte e Coordinatore del Polo Culturale di Lugano), Pietro Bellasi (Curatore della Fondazione Antonio Mazzotta e Professore di sociologia presso l’Università di Bologna), ed altri studiosi e specialisti di istituzioni museali europee.

Sedi: Villa Ciani, Parco Ciani; Museo d’Arte, Riva Caccia 5, Lugano

Informazioni: tel. +41-588667214; +41-588667214; info.mda@lugano.ch;

Ufficio stampa: tel. +39 02 878380/878197; ufficiostampa@mazzotta.it;

Link siti web: www.mda.lugano.ch - www.mazzotta.it






Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com





Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation