Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter novembre 2009 » SRM Newsletter n. 123 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

30 novembre 2009


L'evoluzione umana: il momento dell'autocoscienza

Nello studio dell'evoluzione, “la problematica sull'uomo riguarda non tanto l'epoca della comparsa delle prime forme umane, quanto la differenza tra animale e uomo” ha spiegato Mons. Fiorenzo Facchini nella sua prolusione per l'inaugurazione dell'Anno Accademico della Facoltà Teologica dell'Emilia Romagna; e “il momento più alto della ominizzazione – ovvero il processo di evoluzione dall'ominide ad uomo – si è avuto quando l'ominide è stato arricchito dallo spirito che ne ha fatto un essere capace di pensare, di guardare a un altro ominide, pure elevato dallo spirito, come a un tu, quando l'ominide ha avuto coscienza di sé, si è accorto di esserci, quando ha incominciato ad agire liberamente, quando, potremmo anche aggiungere, ha percepito la presenza di Dio”.

Un passaggio, una trasformazione, che Papa Giovanni Paolo II definiva “un salto ontologico, perché con il pensiero e la coscienza ci si porta a un livello diverso della realtà puramente di ordine fisico, e proprio per questo non è rappresentabile o immaginabile con i nostri sensi”.

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano)


Il Consejo Superior de Investigaciones Científicas, tra ragione e fede

Un articolo sull'Osservatore Romano, di Alfonso V. Carrascosa, racconta il CSIC (Consejo Superior de Investigaciones Científicas), “il più importante organismo pubblico di ricerca spagnolo”; una realtà che quest'anno celebra settant'anni dalla fondazione, in cui “si sono istituzionalizzate la professione di scienziato in Spagna e nuove discipline scientifiche come l'ecologia, la microbiologia, la biologia molecolare”, e che mostra un esempio di armonia tra ragione e fede.

Carrascosa cita le parole del fondatore José Ibáñez-Martín, che nella «vita culturale spagnola» considerava il CSIC «l'espressione più autentica della piena armonia fra la fede e la cultura», e vedeva «la scienza spagnola come sforzo dell'intelligenza per il possesso della verità, come aspirazione a Dio (...) unicamente per la verità che ci rende liberi)».

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano) – CSIC



Il «razionalismo ottimistico» di Gödel

Il Sole 24 Ore pubblica due interessanti articoli sulla figura di Kurt Gödel, matematico e filosofo di origine boema, definito da John von Neumann «il più grande logico dopo Leibniz, o addirittura dopo Aristotele».

- L'articolo di Umberto Bottazzini, dal titolo “Il dio dell'incompletezza”, descrive brevemente il percorso umano e scientifico di Gödel, e ne colloca il pensiero storicamente, analizzando anche la genesi culturale e poi la portata delle sue teorie, soprattutto del famoso “teorema”, da lui ufficialmente presentato a Königsberg nel settembre del 1930, in un convegno organizzato “per confrontare i diversi punti di vista emersi nel dibattito sui fondamenti”.

Bottazzini affronta anche il tema della religiosità di Gödel, che “nel 1970 aveva evitato di pubblicare la sua formalizzazione della prova ontologica di Leibniz perché temeva che con ciò si sarebbe potuto pensare che «credeva proprio in Dio» mentre, a suo dire, aveva redatto quel lavoro solo come «un'indagine logica»”. In realtà Gödel, come appare anche dalle sue lettere alla madre, fu sempre caratterizzato da quello che Hao Wang definì «razionalismo ottimistico», ovvero, spiega Bottazzini, “la sua idea [...] che «il mondo non è per nulla caotico e capriccioso», e che «l'universo e tutto quello che contiene ha un significato e una ragione, e di fatto un significato buono e indubitabile»”.

Link IlSole24Ore

- Con l'articolo “Io non sono dimostrabile” Armando Massarenti, responsabile dell'inserto Scienza e Filosofia del Sole24Ore, spiega l'importanza e le concrete conseguenze del teorema che da Gödel prende il nome, e che dimostra “che tutti i sistemi formali della matematica (come quello di Russell o i sistemi assiomatici della teoria degli insiemi) «contengono proposizioni aritmetiche indecidibili»”, e che quindi è “sempre possibile costruire una formula che, opportunamente interpretata all'interno del sistema, afferma di se stessa qualcosa tipo: «io non sono dimostrabile».” Un teorema paradossale, “che ricorda da vicino l'antico paradosso del mentitore «io sto mentendo» […], solo che questo riguarda la verità e quello di Gödel, che è assai più sofisticato, la dimostrabilità”.

Però, avverte Massarenti, “i paradossi” come il «teorema di Godel» o il «principio di indeterminazione di Heisenberg» non hanno mai sconvolto il lavoro dei logici, ma hanno aperto nuove strade e nuove consapevolezze sull'uso dei concetti e sulle loro applicazioni”.

Link IlSole24Ore




Evandro Agazzi: ecco perché religione ed evoluzione sono compatibili

Il prof. Agazzi, Presidente della Académie Internationale de Philosophie des Sciences, lo ha spiegato al convegno internazionale Evoluzionismo e religione, organizzato nei giorni scorsi a Firenze dall'Istituto Stensen, in collaborazione con la citata Académie e con l'Académie Internationale des Sciences Religieuses. L'Osservatore Romano pubblica alcuni stralci dell'intervento.

Agazzi stigmatizza “la tendenza a far coincidere tout-court evoluzionismo e darwinismo, rafforzando la convinzione che nell'Ottocento quella di Darwin fu l'unica teoria dell'evoluzione scientificamente dignitosa e che, oggi, lo stesso si deve ripetere per il neo-darwinismo”. In realtà non si menziona affatto come “la prima teoria dell'evoluzione scientificamente argomentata e dignitosa sia stata esposta in forma ampia e sistematica dal francese Jean-Baptiste Lamarck proprio nel 1809”, una teoria che certamente diede a Darwin e alla sua Origine delle specie, “un terreno ben preparato per il suo stesso incontestabile successo”.

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano)



Eventi recenti


Dai fossili alla biodiversità: nasce BioDNA, centro per lo studio dell’evoluzione del genoma

Workshop per l’inaugurazione del Centro di Ricerca sulla Biodiversità e sul DNA Antico(BioDNA), presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, il 24 novembre scorso

Dal sito: «A 150 anni esatti dalla pubblicazione de “L’origine delle specie” di Charles Darwin, nasce, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, BioDNA, Centro di Ricerca per lo studio dell’evoluzione del genoma. Per inaugurare il Centro, relatori di chiara fama internazionale forniranno esempi di studi attuali sulla biodiversità e sul DNA. I temi spazieranno dalla genetica delle popolazioni umane all’archeobiologia, passando per lo studio della flora antica, l’adattamento microbico, la conservazione della biodiversità e lo studio di piante per utilizzi non alimentari».

Link programma, Università Cattolica Sacro Cuore


Darwin, evoluzione e agricoltura

Convegno organizzato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore, presso la sede di Piacenza. Dal sito: «Darwin ha aperto nuove prospettive alla conoscenza delle forme viventi e del loro probabile divenire; non sempre viene però ricordato il contributo dato ai suoi studi dall’agricoltura. La“selezione naturale” come motore dell’evoluzione venne infatti confermata dagli studi di Darwin sulla selezione operata dall’uomo su piante coltivate e animali in allevamento. Il convegno intende mettere in luce questo aspetto dell’opera darwiniana, spesso negletto. Come Facoltà scientifica dell’Università Cattolica vogliamo inoltre evidenziare il rapporto fra evoluzione e fede, oggetto di dibattiti e controversie non sempre fondati sulla reale opera darwiniana».

Link: seg.agraria-pc@unicatt.it; www.unicatt.it/agraria


Darwin e Mendel: storia di un incontro mancato

Conferenza organizzata dal Museo di Scienze Naturali di Torino, il 27 novembre scorso, per celebrare la ricorrenza, nel 2009, dei duecento anni dalla nascita di Charles Darwin e i centocinquanta anni dalla pubblicazione di On the Origin of Species by Means of Natural Selection.

Link Adnkronos


Prossimi Eventi


I Papi e la scienza

Conferenza del Prof. Mario Gargantini (giornalista e divulgatore scientifico) per il corso Scienza e religione del Master in Scienza e Fede.
Martedì 1 dicembre 2009, dalle ore 15.30 alle ore 17.00; Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna

Link conferenza - Master in Scienza e Fede



La materia, tra scienza e filosofia

Conferenza del prof. Don Alberto Strumia (Università di Bari) per il modulo Le fondamenta della materia fisica del Master in Scienza e Fede.
Martedi 1 dicembre 2009, dalle ore 17.10 alle ore 18.40; Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna.

Link conferenza - Master in Scienza e Fede



The Gardener of God

Première del film dedicato a Gregor Mendel, sacerdote e padre della genetica moderna

Scritto e diretto da Liana Marabini, e interpretato da Christopher Lambert, Maria Pia Ruspoli e Anja Kruse, è prodotto da Condor Pictures e Liamar Media World Film, e distribuito da Europe Images International (Groupe Lagardère).

Il film, presentato dal Master in Scienza e Fede (Facoltà di Filosofia dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum), verrà proiettato in edizione originale inglese, con sottotitoli in italiano.

Giovedì 3 dicembre 2009, dalle ore 18.00 alle ore 20.00

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Auditorium Giovanni Paolo II

Link evento, Master in Scienza e Fede- www.condor-pictures.com



La questione di Dio: Dio oggi, con lui o senza di lui cambia tutto

Incontro internazionale organizzato dalla CEI – Conferenza Episcopale Italiana, nell'ambito del Progetto Culturale. L'evento, che si svolge a Roma presso l’Auditorium di via della Conciliazione e presso l'Università LUMSA dal 10 al 12 dicembre 2009, prevede tra gli altri gli interventi del Card. Angelo Bagnasco, Presidente della CEI, e del Card. Camillo Ruini; di Mons. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura; dei Cardinali Carlo Caffarra e Angelo Scola; di Mons. Fiorenzo Facchini e di P. George Coyne; dei professori Robert Spaemann, Massimo Cacciari, Giorgio Israel e Gennaro Auletta; dei giornalisti Aldo Grasso, Giuliano Ferrara e Dino Boffo.

Dal 10 al 12 dicembre 2009, presso: Auditorium, via della Conciliazione, 4 – Roma; LUMSA, via di Porta Castello, 44 – Roma; Hotel Columbus, via della Conciliazione, 33 – Roma

Informazioni: tel: 06-66398288; 06-66398288; comitato@progettoculturale.it

Link sito web: www.progettoculturale.it/questionediodepliant







 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

 






Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation