Ricerca  
domenica 15 settembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter dicembre 2009 » SRM Newsletter n. 124 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

9 dicembre 2009


Papa Benedetto XVI: solo una ragione umile porta alla vera sapienza

Il Pontefice lo ha spiegato ai membri della Commissione Teologica Internazionale, riuniti in assemblea plenaria, nell'omelia per la Messa a loro dedicata, il 1 dicembre scorso.

Vi sono due modi per usare la ragione: uno “che è autonomo, che si pone sopra Dio, in tutta la gamma delle scienze, cominciando da quelle naturali, dove un metodo adatto per la ricerca della materia viene universalizzato”; così si esclude Dio, e “il grande mistero di Gesù, del Figlio fattosi uomo, si riduce a un Gesù storico”; l’altro, “quello dell'uomo che riconosce chi è; riconosce la propria misura e la grandezza di Dio, aprendosi nell'umiltà alla novità dell'agire di Dio”. In questo modo, “accettando la propria piccolezza, facendosi piccolo come realmente è”, l'uomo “arriva alla verità”, e “la ragione può esprimere tutte le sue possibilità, non viene spenta, ma si allarga, diviene più grande”.

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano)



Per il Card. Camillo Ruini non si può essere neutrali di fronte alla questione dell'esistenza di Dio

Nessuno può essere neutrale”, ha dichiarato in Campidoglio a Roma, durante la conferenza stampa di presentazione del convegno Dio oggi. Con lui o senza di lui tutto cambia, che si svolgerà a Roma dal 10 al 12 dicembre prossimi. “Il problema di Dio” ha spiegato, “è una questione globale dell'uomo in quanto tale”, e anche gli agnostici “nel momento in cui agiscono come se Dio non ci fosse, in pratica assumono un atteggiamento non credente”.

Link Radio Vaticana - Il Velino - ASCA



Dal telescopio di Galileo alla cosmologia evolutiva

Appunti dal convegno alla Pontificia Università Lateranense

Il convegno che si è svolto dal 30 novembre al 2 dicembre scorsi presso la Pontificia Università Lateranense ha ufficialmente concluso le celebrazioni per l'Anno Internazionale dell'Astronomia e per i 400 anni dalle prime osservazioni di Galileo Galilei con il telescopio. Pubblichiamo asbtract del messaggio di Papa Benedetto XVI a Mons. Rino Fisichella, Rettore della Pontificia Università Lateranense, e alcuni dei principali interventi.


- Papa Benedetto XVI: conoscere tramite fede e ragione; “entrambe offrono la loro luce”

Nel suo messaggio, letto da Mons. Rino Fisichella, il Santo Padre ha salutato i partecipanti all'evento.

Con Galileo, spiega il Pontefice, “crebbe nella cultura la consapevolezza di trovarsi di fronte a un punto cruciale della storia dell'umanità”. Infatti, “la scienza diventava qualcosa di diverso da come gli antichi l'avevano sempre pensata”. 400 anni dopo, “l'universo continua a suscitare interrogativi a cui la semplice osservazione, però, non riesce a dare una risposta soddisfacente: le sole scienze naturali e fisiche non bastano”, perché “le domande sull'immensità dell'universo, sulla sua origine e sulla sua fine, come pure sulla sua comprensione, non ammettono una sola risposta di carattere scientifico.”

Lo scienziato non può quindi fermarsi ai meri dati fisici, così come “chi guarda al cosmo, seguendo la lezione di Galileo, non potrà fermarsi solo a ciò che osserva con il telescopio”, ma “dovrà procedere oltre per interrogarsi circa il senso e il fine a cui tutto il creato orienta”. Un senso e un fine che ci arrivano dalla filosofia e la teologia, che “rivestono un ruolo importante, per spianare il cammino verso ulteriori conoscenze”: la filosofia per comprendere “la natura e la finalità ultima del cosmo”, la teologia per “scrutare la bellezza e la saggezza dell'amore di Dio, il quale ha lasciato le Sue tracce nella natura creata” (cfr. Tommaso d'Aquino, Summa theologiae, I, q. 45, a. 6).

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano)



- La cosmologia biblica spiegata da Mons. Gianfranco Ravasi

Per il Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, “la cosmologia biblica s'affaccia retrospettivamente sulle origini, ma allunga il suo sguardo anche sul futuro del creato”. Per comprenderla, bisogna fare “una sana ermeneutica che non scambi il modello espressivo per il contenuto”, la lettera delle Sacre Scritture con il vero significato che esse vogliono trasmetterci.

Ravasi mostra “una teologia della creazione che ha davanti a sé due percorsi, quelli della fides e della ratio”, e racconta una “religione biblica” che “non è acosmica ma fieramente connessa al creato e alla storia, allo spazio e al tempo”, e le cui “domande e le relative risposte sono, certo, metafisiche, ma nascono dallo stupore di fronte alla grandiosa epifania fisica dell'universo”. Uno stupore che dobbiamo conservare, come filosofi, teologi o scienziati, perché “la perdita della contemplazione è una ferita alla fede e alla scienza”, e perché, “come scriveva Chesterton: «Il mondo perirà non per mancanza di meraviglie, ma perirà per mancanza di meraviglia»”.

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano)



- Mons. Rino Fisichella: come dare senso alla vita e al creato ?

Il Rettore della Pontificia Università Lateranense ha espresso il proprio saluto al prof. Stephen Hawking, assente dal convegno, e citando il messaggio di Papa Benedetto XVI e la sua recente Enciclica Caritas in Veritate, ha parlato delle tre scienze attraverso le quali può progredire la conoscenza: la filosofia, la teologia, la scienza in senso stretto. “La domanda di senso – ha spiegato - permane comune alle tre scienze con le quali ci stiamo confrontando”, e “merita di essere posta alla base per ritrovare un denominatore comune che, pur lasciando ognuna nella peculiarità della propria ricerca e metodologia, le unisce nel tentativo di mettere insieme i risultati raggiunti per sfociare in una visione d'insieme”, che è parte della “nostra grande tradizione di sapienza”, necessaria e “in sintonia con l'autentico progresso scientifico e con il coerente rapporto tra fede e ragione”.

Per Fisichella, ci confrontiamo continuamente con la “permanente domanda sul senso della vita e del creato”, e oggi “è giunto il momento di scoprire un nuovo telescopio che sappia focalizzare in maniera coerente la risposta che soddisfi l'esigenza umana senza rinviare sempre oltre, verso ipotesi che possono affascinare senza giungere a una risposta definitiva. Ripensare la vita, questa è la grande sfida che deve unire tutti per dare una risposta carica di senso al perché del cosmo e, soprattutto, dell'uomo in esso”.

Link SRM (cortesia L'Osservatore Romano)



Anno Internazionale dell'Astronomia: un bilancio positivo e un nuovo punto di partenza nel “caso Galileo”

Intervista a Mons. Melchor Sánchez de Toca

Pubblichiamo l'intervista che Mons. Melchor Sánchez de Toca y Alameda, Coordinatore del Progetto STOQ e Sottosegretario del Pontificio Consiglio della Cultura, ha cortesemente rilasciato ad SRM, subito dopo l'inizio del Convegno.

In chiusura dell'Anno Internazionale dell'Astronomia, è certamente possibile tracciare “un bilancio più che positivo”, osservando l'attuale dialogo “tra astronomia e cosmologia, filosofia e teologia”, e alla luce anche di quanto aveva affermato Papa Benedetto XVI il 21 dicembre dell'anno scorso, in occasione del solstizio d'inverno, sottolineando che “per il cristiano l'universo è sempre un invito a contemplare l'opera di Dio”.

Anche per la figura di Galileo, e per il famoso “caso” che per alcuni dividerebbe Chiesa e scienza, è stato un anno importante, che ha visto il Convegno organizzato a Firenze dall'Istituto Stensen, “la riedizione del Sidereus Nuncius di Galileo” e “la pubblicazione dei documenti riguardanti il caso Galileo che sono conservati negli Archivi Vaticani”.

Link intervista, SRM



Eventi recenti


Darwinismo in Italia tra '800 e '900: tra entusiastiche adesioni e passionali rifiuti

Conferenza organizzata a Torino dal Museo Regionale di Scienze Naturali, per le celebrazioni del duecentesimo anniversario della nascita di Charles Darwin e del centocinquantesimo anniversario della pubblicazione di “On the Origin of Species by Means of Natural Selection”

Venerdì 4 dicembre 2009, Museo regionale di Scienze Naturali, Torino

Link Adnkronos



The Gardener of God

Un film celebra Gregor Mendel, padre della genetica moderna

La pellicola, scritta e diretta da Liana Marabini, è stata presentata in anteprima dal Master in Scienza e Fede presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, il 3 dicembre scorso.

La figura di Mendel, scienziato e sacerdote, è interpretata in modo asciutto e convincente da Christopher Lambert, mentre Maria Pia Ruspoli e Anja Kruse sono due fedeli e accese sostenitrici di Mendel, sotto la cui guida spirituale ritrovano la fede, la fiducia e la carità verso gli altri, e che lo sostengono nella sua opera pastorale e di ricerca scientifica. Grazie a loro Padre Mendel, del quale il film descrive la tensione spirituale, la sofferta attività di scienziato e lo sforzo nel conciliarle tra loro, troverà mezzi e motivazioni per presentare e raccontare al mondo scientifico e culturale della sua epoca i risultati dei propri studi.

Il film, destinato al circuito televisivo ed all'home video, verrà trasmesso dalla Rai nei prossimi mesi, è stato prodotto dalla Condor Pictures e da Liamar Media World Film, ed è distribuito dalla Europe Images International, del Groupe Lagardère.

Pubblichiamo alcune immagini della premiere.

Link evento, SRM - evento, Master in Scienza e Fede - Condor pictures



Prossimi Eventi


Actividad científica y creencia religiosa en los siglos XIX y XX

Conferenza del Prof. Juan Arana (Università di Siviglia, Spagna) per il corso Scienza e Religione del Master in Scienza e Fede.

Martedì 15 dicembre 2009, dalle ore 15.30 alle ore 17.00

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna

La conferenza si terrà in spagnolo, con traduzione simultanea all’italiano

Link conferenza - Master in Scienza e Fede



Il miracolo eucaristico di Lanciano tra scienza e fede

Conferenza di P. Gianfranco Berbenni ofm cap per il modulo La questione dei miracoli del Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum.

Martedì 15 dicembre 2009, dalle ore 17.10 alle ore 18.40

Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma – Aula Magna

Link conferenza - Master in Scienza e Fede



Autorevoli testimonianze di Charles Darwin sul ramo scientifico della genetica pre-mendeliana tratta da opere postume del conte Giorgio Gallesio

Un convegno a Savona, presso la sala delle Capriate del Complesso monumentale di Santa Caterina. Parallelamente all'incontro, verrà inaugurata una mostra con pubblicazioni rare del diciannovesimo secolo e con le tavole originali dell’Atlante Citrografico del botanico Giorgio Gallesio (1772-1839), pubblicato dall’Accademia dei Georgofili di Firenze e curato dal prof. Enrico Baldini.

Nell'ambito di queste iniziative per celebrare l'Anno di Darwin, organizzate dall’Assessorato alla Cultura di Finale Ligure, dal Centro Studi Gallesiani di Prasco (Alessandria), dal Museo Civico Archeologico di Finale e dalla Biblioteca Mediateca Finalese, è prevista anche una tavola rotonda dal titolo ”L’evoluzionismo è di destra o di sinistra?”, con l'obiettivo di analizzare il rapporto tra scienza e fede, e tra teorie evolutive e politica.

Link Agenfax



Culture of Life and Religion

Conferenza Internazionale organizzata dalla Cattedra Unesco in Bioetica e Diritti Umani e dal Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma.

13 dicembre 2009, Pontifical Institute Notre Dame of Jerusalem Center, Gerusalemme.

Link programma, pdf



Bioethics, Law and Religion in End of Life Issues

VII Congresso Internazionale dell’International Federation of Centres and Institutes of Bioethics of Personalist Inspiration (FIBIP), organizzato dalla Facoltà di Bioetica dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, Roma.

14 dicembre 2009, Pontifical Institute Notre Dame of Jerusalem Center, Gerusalemme.

Link programma, pdf



Darwin e la teoria dell’evoluzione

Il 27 novembre 2009, presso il Museo Civico di Storia Naturale di Piacenza, è stata ufficialmente inaugurata la mostra Darwin e la teoria dell’evoluzione, curata dall'Institut Charles Darwin International, ed organizzata dal Museo e dall'Università Cattolica del Sacro Cuore per celebrare il 200mo anniversario della nascita di Charles Darwin e il 150mo anniversario della pubblicazione della sua opera L’origine delle specie.

La rassegna, che illustra le ricerche e gli studi di Darwin fino ad arrivare alla definizione della teoria dell'evoluzione, proseguirà fino al 31 marzo 2010.

Indirizzata principalmente alle scuole, prevede anche laboratori didattici naturalistici.

Università Cattolica del Sacro Cuore, Sede di Piacenza; via Emilia Parmense, 84 – Piacenza;

tel. +39-0523599196; +39-0523599196;

seg.agraria-pc@unicatt.it - www.unicatt.it/agraria

Museo Civico di Storia Naturale, via Scalabrini, 107 – Piacenza;

Tel. +39-0523334980; +39-0523334980; fax +39-0523300141;

museoscienze@comune.piacenza.it - www.unicatt.it/agraria/darwin




 

Contacts SRM:

pcentofanti@gmail.com

info@srmedia.org

0039-3386284135

skype: paolo.centofanti

www.srmedia.org

www.srmediait.blogspot.com

www.srmedia.blogspot.com

 




 



Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation