Ricerca  
giovedì 21 novembre 2019 ..:: Newsletter » SRM Newsletter Aprile 2010 » SRM Newsletter n. 136 ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore


24 aprile 2010



Il dibattito sugli errori dei neodarwinisti

Il recente libro di Massimo Piattelli Palmarini e Jerry Fodor, Gli errori di Darwin, ha aperto un dibattito ne quale stanno intervenendo alcuni dei maggiori studiosi delle teorie evolutive e del loro possibile rapporto con una visione religiosa della creazione “ex nihilo”. Segnaliamo alcuni degli interventi.


- Mons. Facchini: la natura non ha ragione in sé stessa

Nell’edizione di Avvenire del 22 aprile scorso, Mons. Fiorenzo Facchini, antropologo dell'Università di Bologna, precisa che chi ritenesse che il libro “metta in discussione l'evoluzione (e alcuni si sono affrettati a dirlo) sbaglierebbe di grosso; altrettanto chi pensasse che potesse leggersi in chiave creazionista”. Infatti gli stessi Palmarini e Fodor chiariscono “che le loro critiche non vanno confuse con posizioni creazioniste o del «disegno intelligente» e si dichiarano atei convinti”. Il loro libro ha quindi il merito “di avere sollevato questioni scientifiche sul neodarwinismo sviluppando il dibattito sui meccanismi biologici della evoluzione della vita”.

Semmai, spiega Facchini, una carenza si avverte nel trattare “le potenzialità e la razionalità della natura”, le quali “richiedono una causa adeguata che non può essere nella natura”. Questo, purtroppo è “una prospettiva che Fodor e Piattelli Palmarini non considerano, anzi escludono, ma di cui non si può fare a meno se si allarga la riflessione a un piano di ordine filosofico”.

Link SRM (cortesia Avvenire) fonte: Euresis



- La lettera di Massimo Piattelli Palmarini

Con una lettera indirizzata a Il Foglio, dal titolo Lettera sulla Scimmia, uno degli autori analizza l'editoriale che lo stesso giornale aveva pubblicato il 9 aprile, che profilava nel libro una possibile «rivincita del disegno intelligente».

Palmarini precisa però di dubitare, insieme a Fodor, “che ci sia in natura un qualsiasi disegno”, con la convinzione anzi che “anche se ci fosse non sarebbe molto intelligente”, dal momento che “gli esseri viventi abbondano di pasticci poco eleganti, come i geni per lo sviluppo dell'occhio nei ricci di mare, che occhi non hanno e, sempre nei ricci di mare, geni per la fabbricazione di anticorpi, anch'essi assenti in quella specie”.

Nella lettera, inoltre, Palmarini propone un tema fondamentale, non affrontato nel libro, ovvero “l'appartenenza della nostra specie al resto del mondo animale, di contro all'unicità dell'essere umano”. Un tema sul quale “la biologia ci dà segnali opposti” che ci costringe quindi sempre a compiere “una scelta culturale” che non è scientifica ma “metafisica, morale, estetica, atea o religiosa”. Perché se “la scienza è una meravigliosa avventura, sempre in movimento, sempre rinnovantesi”, non possiamo né “dobbiamo sperare che le sue scoperte e le sue teorie decidano in vece nostra su questo importantissimo dilemma”.

Link articolo, EuresisIl Foglio



Sindone: su Micromega, un confronto tra Mons. Giuseppe Ghiberti e il matematico Piergiorgio Odifreddi

L'ultimo numero di Micromega pubblica una monografia sul tema Sindone, con una serie di articoli, tra cui un “confronto” tra Monsignor Giuseppe Ghiberti, presidente della Commissione Diocesana per la Sindone di Torino, e il matematico Piergiorgio Odifreddi.

Se per Odifreddi il Sacro Telo è certamente un falso, storicamente valido “quanto il film di Mel Gibson”, e si può dimostrare anche semplicemente considerando che le prime notizie ufficiali sulla Sindone si ebbero solo nel 1353, per Monsignor Ghiberti è proprio la scarsità di certezze storiche e scientifiche che dà al Sacro Lenzuolo la sua forza.

E se da una parte non esistono prove scientifiche che ne dimostrino la falsità, dall’altra l'elemento iconografico e di fede è senza dubbio l’argomento fondamentale e più importante a suo favore.



Libri


La Sindone e il suo museo

A cura di Gian Maria Zaccone e Bruno Barberis

Pubblicato dalla UTET proprio in questi giorni, insieme con un DVD, il volume è un saggio sulla situazione della ricerca scientifica sulla Sindone, sulla sua storia nei secoli, sul sentimento religioso di cui da sempre è stato oggetto, e sulla sua realtà fisica e visiva; oltre ai testi, sono infatti presenti numerose immagini realizzate in altissima risoluzione nel 2000.

Gian Maria Zaccone è direttore scientifico del Museo della Sindone e Vice-direttore del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino; Bruno Barberis è professore associato di Fisica Matematica presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Torino e Direttore del Centro Internazionale di Sindonologia.

Il contenuti e le immagini del dvd sono affiancati dai commenti di mons. Giuseppe Ghiberti, del prof. Bruno Barberis, del prof. Pierluigi Baima Bollone, del prof. Gian Maria Zaccone, del prof. Nello Balossino.

Link IBS



Eventi recenti


Presentazione del volume La Sindone e le altre reliquie celebri

Il libro, scritto dal giornalista Emanuele Roncalli ed edito da Mattioli 1885, verrà presentato giovedì 29 aprile alle ore 21, presso il Vescovado di Fidenza.

L'evento sarà moderato da Monica Tiezzi, giornalista della Gazzetta di Parma; insieme all'autore, parteciperanno il Vescovo di Fidenza, Mons. Carlo Mazza, e il presidente di Mattioli 1885, Federico Cioni.

Link evento



Prossimi eventi


L'argomento ontologico e i teoremi di Kurt Gödel

Un corso del Prof. Julio Moreno-Dávila (AGSB, Svizzera) per il Master in Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. Con un percorso propedeutico, giunge ad esporre i due teoremi di Kurt Gödel, analizzandone la portata, le possibili errate o false interpretazioni, e le conseguenze sul piano filosofico.

Tra gli argomenti affrontati, una introduzione alla logica simbolica, l'argomento ontologico di Sant´Anselmo nella storia della filosofia, il'argomento ontologico di Cartesio, le obiezioni di Kant e infine la formulazione di Leibniz, probabilmente la più completa ed esauriente.

Il corso si svolge dal 21 al 30 aprile 2010, dalle ore 15.30 alle ore 18.15, presso l'Aula D202 dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, in via degli Aldobrandeschi 190, a Roma.

Per informazioni, v. i links: corsoMaster in Scienza e Fede


Demitizzazione della cosiddetta ‘Intelligenza artificiale'.

La seconda del ciclo di due conferenze del Prof. Julio Moreno-Dávila, per il modulo Rapporto mente-corpo e intelligenza artificiale del Master in Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, si svolgerà martedì 27 aprile 2010, dalle ore 17.10 alle ore 18.40, presso l'Aula Magna (2º piano) dell'ateneo.

Link conferenzaMaster in Scienza e Fede

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation