Ricerca  
lunedì 19 novembre 2018 ..:: News 2010 » News Ottobre 2010 » P. Rafael Pascual: una provocazione intellettuale ::..   Login
Il sito www.srmedia.org è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Sul presente sito non vi sono utenti attivi né precedentemente registrati, e non è più possibile registrarsi Privacy Policy Chi siamo L’indirizzo del nostro sito web è: http://www.srmedia.org. Come abbiamo già specificato, è stato migrato dal 2010 al nuovo sito www.srmedia.info Quali dati personali raccogliamo e perché li raccogliamo Commenti: non è possibile lasciare commenti su questo sito Media: non potete caricare immagini o video su questo sito. Le immagini caricate precedentemente non contengono informazioni sulla posizione. Modulo di contatto Cookie Non è possibile lasciare commenti o accedere con account su questo sito. Non è possibile caricare o modificare articoli su questo sito. Contenuto incorporato da altri siti web: su questo sito non vi sono contenuti incorporati (ad esempio video, immagini, articoli, ecc.) da altri siti web. Analytics Con chi condividiamo i tuoi dati Per quanto tempo conserviamo i tuoi dati Non è possibile inserire commenti a pagine o articoli di questo sito web. Gli utenti non possono registrarsi al nostro sito web. Non esistono informazioni personali su utenti, perché non vi sono utenti registrati. Gli amministratori del sito web non possono quindi vedere e modificare informazioni su eventuali utenti, perché non previsti su questo sito web. Quali diritti hai sui tuoi dati: Non vi sono account, né quindi dati personali su questo sito. Dove spediamo i tuoi dati: non spediamo dati di alcun tipo. Le tue informazioni di contatto pcentofanti@gmail.com Informazioni aggiuntive Come proteggiamo i tuoi dati Quali procedure abbiamo predisposto per prevenire la violazione dei dati Da quali terze parti riceviamo dati Quale processo decisionale automatizzato e/o profilazione facciamo con i dati dell’utente Requisiti di informativa normativa del settore

Per P. Rafael Pascual L.C., Decano della Facoltà di Filosofia presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma e direttore dell'Istituto di Scienza e Fede, “al di là della retorica” è opportuno “accettare la nuova provocazione di Hawking e anche ringraziarlo per questo, perché come disse Aristotele dobbiamo essere grati non solo a chi dice la verità, ma anche a chi sbaglia, perché ci stimola a cercare con maggiore sforzo la verità”.

Resta però la necessità di “attendere la lettura del libro per sapere cosa dice realmente e quali sono le argomentazioni che presenta”, anche se sappiamo in partenza che la scienza non è in grado di spiegare tutto e che dovremmo chiedere agli scienziati “di rispettare l'ambito della propria competenza”, diversamente, sarebbe “come se un teologo che non è esperto della materia iniziasse a pontificare sulla fisica quantistica e dicesse che il dualismo onda-particella dimostra che Dio esiste, o cose di questo tipo..”.

Link Zenit, italianoZenit, spagnolo

Copyright (c) 2000-2009   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation